mercoledì 8 agosto 2018

Ufo nei cieli della Sabina? Avvistato e filmato

Oggetto volante non identificato avvistato nei cieli di Fiano Romano. 
 Risultati immagini per fiano romano


No, non è la classica storia estiva montata ad arte da qualche fanatico del posto, ma un “avvistamento del terzo tipo” autentico, con tanto di certificazione dell’Associazione ricerca italiana aliena (Aria), che ne ha confermato autenticità e veridicità. Tutto inizia alla fine di giugno, quando una signora residente a Fiano Romano, poco dopo le 20 della sera del 26, si accorge di una strana luce nel cielo, diversa da tutte le altre luci viste fino a quel momento. Non è un aeroplano, né un proiettore sparato nel cielo, ma una strana luce di forma ovale che “galleggia” nel cielo, compiendo piccoli movimenti mentre ruota su se stessa. Una volta sarebbe stato impossibile immortalarla, e invece, nell’era della tecnologia e dei social, la donna pensa bene di prendere il suo telefonino e girare un video, nel quale la luce viene ripresa ininterrottamente per un paio di minuti. Appurato che non si tratti di un’illusione ottica, la signora, con caparbietà, invia il filmato all’Associazione ricerca italiana aliena per chiedere lumi ai massimi esperti del settore in Italia. Secondo quanto riferisce il free press periodico Qui News non solo i membri dell’associazione prendono assai sul serio il video inviato da Fiano Romano, ma decidono di recarsi sul posto per analizzare da vicino quanto accaduto. L’Aria ispeziona da cima a fondo il punto dell’avvistamento, sincerandosi attraverso contatti nell’Aeronautica militare che nella zona non fossero in corso esercitazioni in quel preciso momento. “Certo – ha riferito il presidente dell’Associazione, l’ufologo ligure Angelo Maggioni – non si possono escludere eventuali esercitazioni segrete, e quindi restano al vaglio altre ipotesi, ma dai dati raccolti appare chiaro che l’oggetto non è né un aereo, né un drone, né una luce che da terra si riflette nel cielo”. Inoltre dagli approfondimenti eseguiti dall’Aria è emerso che anche alcuni vicini di casa della donna avevano assistito allo stesso fenomeno, e che gli esami effettuati sul video ne confermano la’autenticità, escludendo ipotesi di montaggi o effetti speciali inseriti in post-produzione. Dunque, l’oggetto immortalato dal video si muoveva a circa 800 metri da terra, con rotazioni considerate “interessanti”. Cosa sia stata in realtà quella luce, e da dove provenisse, resta invece un mistero.

Paolo Giomi

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.