Statistiche

lunedì 25 febbraio 2019

Exclusive! "The Video The CIA Doesn't Want You To Watch!" (2019-2020)


Why probing this new artificial DNA molecule could help us discover aliens

Why probing this new artificial DNA molecule could help us discover aliens

It has been more than 65 years since James Watson and Francis Crick, working with Rosalind Franklin and Maurice Wilkins discovered that DNA – the basic chemical information code of all life forms – has a double helical structure that played an important role in its function.
Since then, astrobiologists have tried to conjure up the myriad forms and shapes in which life could be found on other planets. And a significant part of that imagination requires figuring out the permutations and combinations in which DNA could be assembled in such extraterrestrial organisms, as opposed to those found in living beings on earth.
In a monumental achievement on this journey, scientists funded by NASA and led by the Foundation for Applied Molecular Evolution in the US have synthesized a new stable version of DNA with eight base molecules, compared to the form containing four found on earth.
Traditionally, DNA’s stable molecular structure is maintained by the chemical bonding between its base molecules Adenine, Guanine, Thymine, and Cytosine. And between these bases, represented by the letters as A, G, T, and C respectively, chemical bonding occurs only between A and T, and G and C, leading to the complex double helical structure of DNA.
Scientists have discovered over the years that these bases can form double helical structures in one of the three forms – A, B or Z. While the B form is most common, A and Z types have also occasionally been found, with the helices being left-handed in the Z form.
Even in these forms, the bases and their pairing configuration has remained the same. The exclusivity in this bonding plays a major role in the stability of the DNA molecule, and hence is one of the fundamental reasons why all forms of life on earth exist today. But according to project leader Steven Benner, there could have been more forms to the building block of our genetic code.
The bases not only play a structural role, but also encode the information on what molecules an organism can produce within its body. In each cell, there are mechanisms to read the DNA bases, and correspondingly produce molecules that are assembled into different structures. It is like workers in a factory reading the source file for an automobile’s design – which is like the DNA – to assemble the different parts that make up a car.

The version synthesized by Benner’s team is called Hachimoji DNA; Hachi means eight in Japanese and moji translates to ‘letter.’ The synthetic DNA has the four traditional bases, and four unnatural bases, including a pair named S and B, and another called P and Z. This means that there’s a possibility to code more defined information with the eight bases, than traditionally possible with just A, T, G, and C.
This study is remarkable to me because it has proved that there is nothing particularly unique about the DNA found on Earth, and that there could be other stable forms in the universe that have different combinations of other molecules. Benner’s creation also raises a question about whether life could have taken a different path here on Earth with an eight base DNA.

Vishwam Sankaran 

Source news 

Alien life BOMBSHELL: Renowned scientist admits advanced ‘CYBORG aliens' could exist

ADVANCED alien lifeforms living in the depths of space are most likely a blend of organic bodies and cutting edge technology, a famous TV scientist has claimed.

 

Alien news: Dr Michio Kaku

Dr Michio Kaku, a theoretical physicist at the City College of New York, thinks popular depictions of aliens are all wrong. In a shocking radio interview on Coast to Coast AM, the scientist said alien civilisations are likely far more advanced than humans right now. Speaking to host George Noory, Dr Kaku argued biological bodies are far too limited for advanced species to entertain. Instead, the physicist said any aliens humans might encounter in the future, will be cybernetic creatures enhanced with futuristic technology.

Dr Kaku said: “I would have loved it if Hollywood had some imagination.
“I think one day when we actually meet aliens from outer space, they will not be totally biological, they may be part cyborg, part biological.“We’re so brainwashed into thinking they must look like Captain Kirk, right, that we neglect the fact that if they are that advanced, then they realise there are limitations to a biological body.
“They may be part cybernetic and not totally biological and so I think we are missing the boat there.”

 Aliens news: Cyborg alien in space
The news comes after NASA was urged to ramp up its search for biosignatures indicating the presence of life across the galaxy.
In October 2018, the US Congress called on the space agency focus its efforts on finding evidence of alien life.
A report on the matter reads: "Combining inherent scientific interest and public appeal, the search for life in the solar system and beyond provides a scientific rationale for many current and future activities carried out by the National Aeronautics and Science Administration (NASA) and other national and international agencies and organizations.
"Requested by NASA, this study offers a science strategy for astrobiology that outlines key scientific questions, identifies the most promising research in the field, and indicates the extent to which the mission priorities in existing decadal surveys address the search for life’s origin, evolution, distribution, and future in the universe.
"This report makes recommendations for advancing the research, obtaining the measurements, and realizing NASA’s goal to search for signs of life in the universe."
Other scientists are however not so certain the discovery of alien life in space will involve advanced civilisations.
Dr Ellen Stofan, former NASA chief and head of the Smithsonian’s Air and Space Museum in Washington DC, for instance, believes scientists will find evidence of microbial life one day.
Speaking before a US Senate Subcommittee on Space, Science and Competitiveness, Dr Stofan argued planets like Mars could be home to alien microbes.
The scientist said: “Life rose here on Earth rapidly once conditions stabilised, so you know, for the first several hundred million years on Earth the conditions were probably hostile.
“It was as soon as conditions stabilised within 100 million years or so we are fairly confident that the first microbial life evolved on Earth.
When we actually meet aliens from outer space, they will not be totally biological
                                   Dr Michio Kaku, theoretical physicist
“The problem is life remained in the oceans for a billion years and it took well over a billion years for life to gain any complexity. That’s why I’m optimistic life did evolve on Mars.
“I’m not optimistic that it got very complex, so we’re talking about finding fossil microbes – single-celled organisms, blue-green algae-typed things.”
And according to particle physicist and TV scientist Brian Cox, the existence of an advanced civilisation in space likely comes with the threat such a civilisation would die at its own hand.

 Alien news: Cyborg alien operation

Speaking at a live conference on the possibility of intelligent alien life existing, Professor Cox said at least one in 20 stars throughout the Milky Way galaxy hosts an Earth-like planet.
But the odds of these worlds being home to alien civilisations appear slim.
He said: “Maybe the challenges of knowledge such as the acquisition of nuclear weapons and AI means that civilisations don’t last long enough.”
And according to space agency NASA, scientists have to be prepared for the possibility life on distant planets looks radically different to life on Earth.
Mary Parenteau, an astrobiologist at NASA's Ames Research Center, said scientists today are looking for a much wider range of biosignatures than ever before.
Perhaps alien planets are dominated by purple lifeforms and not predominantly green ones like on Earth.
She said: “What does a living planet look like?
“We have to be open to the possibility that life may arise in many contexts in a galaxy with so many diverse worlds.”

Sebastian Kettley 

Source news 

Stunning Flying Triangle Photos Confirm USAF Secret Space Program



Source video: Michael Salla

On February 18, four stunning photographs of a flying triangle shaped craft was taken in Orlando, Florida at around 1:20 am. The photographer, my confidential source JP, was then approached by two men in black who threatened him to remain silent about what he had seen and photographed. The craft appeared with three lights shining, one at each corner, and hovered about 45 feet (13.7 meters) away from him over a secluded field near his home. For more details about JP's experiences go to: http://exopolitics.org/stunning-flyin... To support JP with a donation you can do so at the following link by annotating your contribution "JP Support" : https://exopoliticsinstitute.org/supp...

Increíbles Ciudades en Venus


Fuente video: Mundo Desconocido

La sonda Magallanes enviada a Venus que operó a finales de los 80 y los años 90, recogió una enorme cantidad de imágenes que finalmente han sido publicadas por NASA en las que aparecen enormes ciudades, estructuras artificiales y todo tipo de elementos que parecen obedecer a construcciones inteligentes efectuadas por algún tipo de raza extraterrestre que habitó o colonizó el segundo planeta de nuestro sistema solar, en el siguiente vídeo, mostramos esas construcciones que hemos encontrado así como sus interpretaciones en 3 Dimensiones de las mismas. El Link donde se encuentran los mapas es el siguiente, donde podréis comprobar vosotros mismos las imágenes que mostramos en el vídeo, así como buscar nuevas ubicaciones con elementos sospechosamente artificiales: http://webgis2.wr.usgs.gov/Venus_Glob... Esperamos que os guste

GIANT WHITE MOON TOWER - Apollo 16 Pillar - Alien Mega-structures. ArtAlienTV


Source video: Art Alien TV - MARS ZOO

Retraction. This particular giant white tower structure on the Moon surface in this Apollo 16 image turns out to be shard of photo paper on the scanner. It appears on a number of images. Credit to subscriber Fiz for this one. Well spotted.

SEE UPDATE HERE - https://youtu.be/DZJSgICB77c " A massive white tower/pillar structure perhaps 5 miles high on the Moon surface in this Apollo 16 image. Also an octagonal Lunar crater with a pyramid shaped structure well over a mile high sticking up. Some other strange symmetrical possible building features and another smaller structure/feature that looks like a man but can't be. The tower is bright white and much more luminescent than the surrounding terrain. It also seems to have smoke coming from it or something above it and a square structure to the right that shows better in the negative image. It must be absolutely massive to show at this size from this distance. NASA missed this one. Download the source image before they remove it " First found by ArtAlienTV (in this particular source image) on April 9th 2015 and first published on YouTube April 11th 2015. Please like and share :) Image Credit: NASA/JPL-Caltech/MSSS NASA image links: http://commons.wikimedia.org/wiki/Fil... http://upload.wikimedia.org/wikipedia... http://wms.lroc.asu.edu/apollo/browse/ English: The moon as seen from the depaturing Apollo 16. Date 1972 Source http://wms.lroc.asu.edu/apollo Author NASA/JSC/Arizona State University Feel free to ask for any information regarding the objects/phenomena shown here. See you soon for another game of "Interplanetary I spy". **************************** The Apollo Moon Conspiracy The reason why some people think that the Apollo 11 moon landings were faked is that many of the images were doctored. Radio transmissions were also switched to keep the Moon UFO's that followed the Apollo missions to the surface and the intelligent structures that were found there a secret. These UFO's go some way to explain some of the strange lighting effects that people point out in many of the Apollo pictures. You can clearly see them in some of these NASA photos. Some of the astronauts have recently testified on film about these UFO's and structures. The conspiracy that states that the Moon landings were faked was started by NASA according to Richard C Hoagland. Memos were handed to the press in the early 1970's to start the ball rolling. The perfect cover for the secret space program. Distracting any potential moon landing skeptics. The spawning of this huge home made conspiracy was a total distraction. Then for decades people were all arguing about whether they even went to he moon instead of keeping an eye on them. Clever. So it was all a huge psy ops gig to confuse and disrupt any potential trouble makers. Joe White - ArtAlienTV DOWNLOAD (or listen to) BACKING TRACK HERE: http://lovegunrecords.bandcamp.com/al...

3 UFO's fly by the international space station


Source video: UFO Today

On the 21nd of February 2019 an astronaut on board of the international space station filmed 3 UFO's from the spacestation viewport. These 3 mysterious objects passed the international space station in a straight line. When we zoom in on these objects they seem to triangular in form. One seem to change into a butterfly formation. What's important is that these object flew by the international space station in matter of seconds. The mathematical possibility that 3 pieces of space debris fly by the ISS in a straight line and appear very similar is close to ZERO. We don't know what these objects are but we know that astronauts are capturing these UFO's on film all the time. Could it be that this is part of UFO disclosure?

Inventato dispositivo 'TreePol' che consentirà di trovare vita aliena su mondi lontani

Biologo olandese inventa dispositivo che consente di rilevare vita vegetale a distanza. In futuro potrà essere utilizzato nella ricerca spaziale.

Risultati immagini per Lucas Patty Spettropolarimetro TreePol
Lucas Patty con il suo dispositivo

Un biologo olandese, Lucas Patty, ha inventato uno strumento capace di rilevare la vita vegetale a distanza anche di molti chilometri. Questo congegno, chiamato Spettropolarimetro TreePol, in futuro potrà rivelarsi fondamentale per cercare la vita aliena a distanza, permettendoci così di trovarla con assoluta certezza "superando" le infinite distanze astronomiche.

Lo strumento capace di trovare la vita

Per adesso è solo un prototipo, ma è già funzionante e ha dato ottimi risultati. Ad inventarlo è stato il biologo olandese Lucas Patty della Università Vrije di Amsterdam. Lo strumento, chiamato spettropolarimetro TreePol, potrebbe consentire un giorno di rintracciare la vita extraterrestre su mondi alieni.

All'interno della sua ricerca, Patty descrive il funzionamento della sua invenzione. Essa si basa sul fenomeno della chiralità. In pratica i sistemi biologici come quelli vegetali hanno una disposizione molecolare che riflette la luce in modo particolare e, soprattutto, non ambiguo. In parole semplici, valutando la luce riflessa, il TreePol è in grado di capire se c'è vita vegetale nella zona in cui è puntato, e poiché si basa su questo principio di chiralità, non può essere tratto in inganno.
La ricerca di Lucas Patty va avanti ormai dal 2015. Il biologo ha studiato per lungo tempo il modo in cui le foglie di edera e ficus riflettono la luce. Poi, in un passo successivo, ha costruito il prototipo e lo ha portato sul tetto dell'università, per valutare se era in grado di rilevare l'erba del vicino campo di calcio.

Andrea Micalone 

Fonte 

USA, arriva il Dna che riconosce gli alieni

Inventato un super Dna con alfabeto molecolare a otto lettere in grado di riconoscere forme di vita aliena.

Risultati immagini per mission to mars dna alieno

Inventato un super Dna in grado di riconoscere forme di vita aliena. Arriva dagli USA e si tratta dell’ultimo ritrovato della scienza creato da un gruppo di scienziati e riportato sulla rivista Science dalla Foundation for Applied Molecular Evolution e dall’azienda Firebird Biomolecular Science.
Il Dna in questione non esiste in natura ed è composto infatti da un alfabeto molecolare di otto lettere anziché di quattro come quello naturale, motivo per cui è in grado di assorbire una grande mole di informazioni. Un Dna in grado, ad esempio, di riconoscere un alieno ma non solo: potrebbe anche aiutare ad ottenere nuovi farmaci. Ha però al momento un grande limite: fuori dal laboratorio non sopravviverebbe in quanto non ancora autosufficiente.
Il Dna naturale è composto convenzionalmente dalle lettere A, C, T, G, mentre a questo super Dna gli scienziati hanno “aggiunto” in laboratorio altre quattro lettere: Z, P, S, B chiamandolo “hachimoji Dna”, termine giapponese che significa otto lettere.
È un risultato di grandissimo interesse per la comunità scientifica – ha commentato ad Ansa Andrea Cavalli, direttore del laboratorio di Biologia e Chimica Computazionale dell’Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) – Dimostra che è possibile mantenere una struttura tridimensionale stabile anche utilizzando lettere del codice genetico diverso da quello standard
Già in passato era stato ottenuto in laboratorio un Dna potenziato con due lettere in più,ma questa volta gli scienziati si sono spinti oltre arrivando addirittura a raddoppiare l’alfabeto molecolare.
Inoltre la grande novità è questo super Dna funziona in maniera analoga a quello naturale: può essere copiato dall’Rna, a sua volta potenziato, e può controllare la produzione di proteine.


Marco Locatelli

Fonte

«Gli alieni sono già venuti a trovarci, ecco perché non lo rivelano»: l'annuncio dell'ufologo Usa

Anche se ci sarebbero forti evidenze di visite extraterrestri sul nostro pianeta, gli episodi sarebbero rimasti segreti per decenni a causa di una cospirazione sovranazionale per proteggere lo status quo economico e geopolitico. Questo è quanto crede l'ufologo americano Steven Greer.
Risultati immagini per Steven Greer

«Ci sono prove inconfutabili che ci stanno visitando e, onestamente, tutti coloro che partecipano ai progetti classificati di alto livello ne sono a conoscenza», sottolinea.

In un'intervista rilasciata RT, Greer, che è direttore del Centro per lo Studio dell'Intelligenza Extraterrestre, menziona il documentario Non riconosciuto del 2017. Il film è basato sui file del Disclosure Project - un'organizzazione creata da lui stesso nel 1993, il cui scopo è quello di rivelare una cospirazione da parte del governo degli Stati Uniti che nasconderebbe informazioni relative alla presenza di alieni.

A suo parere, questi dati non vengono resi pubblici all'opinione pubblica mondiale per mantenere l'attuale potere geopolitico.

«In verità, la segretezza non ha nulla a che fare con gli alieni, ma è dovuta interamente al potere geopolitico e al denaro, come sempre», dice.

Per questo, l'ufologo ritiene che esiste un consenso internazionale tra le élite che determina la politica di informazione in materia di extraterrestre. «Sono controllati da un'organizzazione transnazionale e non ci sono confini geopolitici», ricorda.

Marta Ferraro


Fonte


Commento di Oliviero Mannucci: Medvedev conferma! Guardate anche il documentario russo "Men in Black" indicato da Medvedev stesso. I TEMPI SONO MATURI e chi non crede è perché vuole continuare a tenere la testa sotto la sabbia per non affrontare la realtà. 









lunedì 18 febbraio 2019

Dieta degli astronauti: la NASA spiega come si mangia nello spazio

Sempre più spesso la dieta degli astronauti diventa argomento per capire il futuro dell’esplorazione spaziale. La NASA ha spiegato come si mangia a gravità zero.

 

Vi siete mai chiesti come si mangia nello spazio? La dieta degli astronauti sta diventando un tema sempre più importante per chi si occuperà delle future missioni spaziali: trasportare le scorte per un viaggio su Marte, che verosimilmente potrà durare anche 500 giorni, diventa infatti molto complicato. La NASA ha spiegato molto bene come facciano gli astronauti attualmente a nutrirsi, ma le cose in futuro potrebbero cambiare, anche parecchio.

 dieta astronauti nasa

Com’è la dieta degli astronauti

Cosa mangiano gli astronauti, attualmente, nello spazio? Per rispondere a questa domanda è necessario sottolineare che esiste un dipartimento dedicato alla NASA, che si occupa di nutrizione biochimica. Si occupa di studiare ogni aspetto della dieta degli astronauti, valutando ogni singolo nutriente che questi assimilano o necessitano durante la permanenza nello spazio.Questo livello di dettaglio non c’è sempre stato: gli astronauti sono relativamente liberi di consumare il cibo che vogliono nella ISS, ma da qualche tempo segnano tutto ciò che mangiano in una applicazione apposita. Dal sodio alla vitamina A passando per il livello di fluidi e i carboidrati, gli scienziati a terra tengono monitorata la dieta degli astronauti in modo che siano sempre al massimo del loro potenziale.

I problemi nutrizionali degli astronauti

Per i viaggi nello spazio più brevi, come le missioni della durata di un paio di settimane, gli scienziati della NASA ammettono di non porre praticamente alcun vincolo. Quando però il tempo di permanenza diventa di mesi, come sulla ISS, allora è più probabile che venga messo a punto un calendario alimentare.
La dieta degli astronauti è ancora più fondamentale nell’ottica dell’esplorazione di Marte, basti pensare alla storia dei viaggi in mare: cercando nuove rotte commerciali si calcola siano morti circa 2 milioni di persone per lo scorbuto, malattia causata da una carenza di vitamina C.
Per questo motivo gli scienziati per le missioni più lunghe programmano di considerare ogni aspetto della nutrizione degli astronauti, non semplicemente l’intake calorico, ma anche tutti i macro e micro nutrienti di cui in corpo umano ha bisogno. Ci si aiuta anche con ricerche condotte in Antartide, dove la mancanza di sole, simile a quella che si avrebbe durante un lungo, incide sul nostro metabolismo, per esempio per la vitamina D.
problemi nutrizionali astronauti 
Ai problemi nutrizionali si aggiungono, per gli astronauti, le dinamiche della gravità zero: certi prodotti sono estremamente pericolosi da consumare nello spazio, in particolare quelli che producono troppe briciole. In un ambiente senza gravità infatti piccoli frammenti di cibo diventano una minaccia per la strumentazione di bordo e la salute degli astronauti stessi, che rischierebbero di respirarli o ferirsi gli occhi.

Cosa si mangia nello spazio

Per lo stesso motivo sale e pepe, almeno nella forma che conosciamo, sono severamente vietati, anche perché il gesto che facciamo comunemente per salare o pepare non avrebbe alcun effetto nello spazio. Al loro posto vengono utilizzati dei densi liquidi che aderiscono agli alimenti per capillarità, non costituendo così alcun pericolo per gli astronauti.
Un altro problema a cui i nutrizionisti della NASA devono far fronte è l’impossibilità di avere dei frigoriferi nella stazione spaziale internazionale. Per questo non è impossibile inviare alimenti che abbiano bisogno di refrigerazione per essere conservati, ma si opta più spesso per sottovuoto o liofilizzazione.
Insomma, la dieta degli astronauti, così come il semplice mangiare nello spazio, sono tra le sfide più stimolanti che gli scienziati dovranno affrontare nei prossimi anni.

Matteo Buonanno Seves 

Fonte 

 

La NASA annuncia il ritorno sulla Luna fra l'indifferenza dei Media italiani

Da quando nel novembre 2018 la NASA ha invitato nove società a presentare delle offerte per la realizzazione di astronavi da trasporto in grado di portare materiale scientifico sulla Luna, secondo il Commercial Lunar Payload Services (CLPS) avviato dal presidente Trump, le industrie aerospaziali americane invitate sono al lavoro. 



La conferma è arrivata il 14 febbraio quando la NASA ha annunciato che il primo lander sarà pronto entro due mesi e che il primo volo verso la Luna potrebbe realizzarsi entro quest'anno.
Da quando il presidente Trump ha ordinato alla NASA di avviare nuovi sistemi spaziali incoraggiando le industrie nazionali a partecipare, l'Agenzia si è dimostrata ben disposta a incentivare con ulteriori finanziamenti per stimolare lo sviluppo del programma CLPS e del business del traporto lunare commerciale.
"Non ci aspettiamo che ogni lancio od ogni allunaggio abbia successo. L'importante è iniziare con impegno." ha dichiarato l'amministratore della NASA Jim Bridenstine.
Le società selezionate dalla NASA sono: Astrobotic, Deep Space Systems, Draper, Firefly Aerospace, Intuitive Machines, Lockheed Martin Space, Masten Space Systems, Moon Express e Orbit Beyond.
Queste industrie competeranno fra loro per trasportare nei prossimi mesi e anni una grande varietà di carichi sulla Luna. I lanci porteranno strumenti scientifici destinati a risolvere i misteri lunari, attrezzature per la ricerca di risorse e prototipi tecnologici progettati per spianare la strada alla colonizzazione umana della Luna e Marte.
La prima risorsa lunare a essere utilizzata sarà l'acqua che si trova sotto forma di ghiaccio sul fondo permanentemente in ombra dei crateri polari. Questa acqua consentirà la realizzazione dei primi insediamenti lunari e potrà essere utilizzata per ricavare idrogeno e ossigeno, costituenti principali del carburante per razzi.
Il programma CLPS è solo parte del vasto piano d'esplorazione della Luna che ha in progetto la NASA. Oltre a avviare lo sfruttamento commerciale per la Luna l'Agenzia ha in programma una piccola stazione spaziale, chiamata Gateway, che intende iniziare a costruire in orbita lunare nel 2022. Gateway sarà un hub per molti tipi di esplorazione lunare, incluse le sortite in superficie da parte dei lander con o senza equipaggio.
Se tutto andrà secondo i piani, gli astronauti della NASA scenderanno sulla Luna nel 2028, cinquantasei anni dopo che l'equipaggio di Apollo 17 hanno lasciato le sue impronte sulla superficie.
 Bridenstine ha dichiarato che questa volta la NASA intende andare sulla Luna per restarci non solo a scopi scientifici ma per collaudare impianti e attrezzature per la futura esplorazione di Marte.
Grandi ambizioni quindi che speriamo non si perdano per strada così com'è stato per altri ambiziosi programmi negli ultimi cinquant'anni.

Fonte 
 
 

What's About To Happen Will Change Everything! Erich von Däniken David Wilcock! (2019-2020)


Source video: Thirdphaseofmoon

Misteryosong ilaw, namataan sa Negros Occidental | KMJS




Hinihinalang UFO o unidentified flying object ang kakaibang ilaw na namataan sa kalangitan sa Pulupandan, Negros Occidental. Ano kaya ang tingin ng mga eksperto rito? | KMJS Unang Balita is the news segment of GMA Network's daily morning program, Unang Hirit. It's anchored by Rhea Santos and Arnold Clavio, and airs on GMA-7 Mondays to Fridays at 5:15 AM (PHL Time). For more videos from Unang Balita, visit http://www.gmanews.tv/unangbalita. GMA promotes healthy debate and conversation online. Any abusive language that does not facilitate productive discourse will be blocked from this post. GMA upholds ethical standards of fairness, objectivity, accuracy, transparency, balance and independence. Walang Kinikilingan, Walang Pinoprotektahan, Serbisyong totoo lamang. Subscribe to the GMA News channel: https://www.youtube.com/user/gmanews Visit the GMA News and Public Affairs Portal: http://www.gmanews.tv Connect with us on: Facebook: http://www.facebook.com/gmanews Twitter: http://www.twitter.com/gmanews

Broom police were baffled by what appeared to be a UFO captured in CC TV footage. Offbeat Are we alone? Broome Police share spooky CCTV footage




Are we alone, or are there aliens walking (or floating for that matter) among us?
That’s the question Broome Police officers were confronted with after reviewing some unique CCTV footage.
The video, taken during last night’s thunderstorm in Broome, shows bolts of lightning flash across the screen before a strange shadow appears.
The UFO-looking object hovers there for a few seconds, illuminated for moments at a time with each strike of lightning.
It then appears to tilt upward and float out of the view, before coming back once more.
Broome Police shared the bizarre footage online, posting: “After reviewing CCTV at town beach of last night’s storm, it appears we were not alone”.
The post has been liked and retweeted several times.
One explanation put forward is that it came from the reflection of a vehicle’s reversing light in the car park.

Sarah Steger

Alieni in Ciociaria, verità o finzione? Ecco cosa ne pensano gli esperti Alieni in Ciociaria, verità o finzione? Ecco cosa ne pensano gli esperti“

Alieni in Ciociaria, verità o finzione? Ecco cosa ne pensano gli esperti
Dopo le notizie di questi giorni dei due avvistamenti (o presunti tali) nei cieli del basso frusinate abbiamo chiesto lumi a Giorgio Alessandro Pacetti Responsabile della Sezione Ufologia Fiorentina per il Lazio

 Risultati immagini per alieni in ciociaria

Alieni in Ciociaria, verità o finzione? Ecco cosa ne pensano gli esperti

Il dibattito sugli alieni in Ciociaria in questi giorni si fa sempre più caldo e come vi abbiamo raccontato ieri ci sarebbe stato anche un secondo avvistamento nei giorni scorsi sempre dalle parti di Campoli Appennino. Stiamo cercando di fare chiarezza su questo argomento sempre molto delicato e quindi abbiamo deciso di intervistare un esperto del settore.

Le parole dell’esperto

“La segnalazione dell’operaio di Campoli Appennino di essere stato protagonista nei giorni scorsi di un incontro ravvicinato di terzo tipo - spiega a frosinonetoday.it Giorgio Alessandro Pacetti Responsabile della Sezione Ufologia Fiorentina per il Lazio -  fa da paio a quella  raccontata da Leonard D’Andrea  di Udine  anche lui testimone  oculare di un avvistamento alieno mentre percorreva la Napoleonica all’altezza della nuova rotonda di Mortegliano. Leonard D’Andrea, operaio della Caffaro aveva visto nel febbraio 2012 una strana creatura alta circa quattro metri con gambe lunghissime e apparentemente nudo che camminava lungo quella strada. Secondo i più scettici si era trattato solo di un innocuo scherzo di carnevale, ma c’è chi giura invece che questa creatura provenisse da un altro pianeta”.

Per la NASA gli alieni hanno già visitato la terra

“Secondo Silvano Colombano – il piano del discorso poi si sposta a livello mondiale ci dice sempre Pacetti - appartenente alla divisione Intelligent System della Nasa, gli alieni potrebbero aver già visitato la Terra.  Colombano esorta a prestare maggiore attenzione a questi fenomeni, i fisici in particolare dovrebbero risultare più flessibili nei confronti dell’eventualità di estendere all'infinito le possibilità dello spazio-tempo e dell'energia, ed in particolare a considerare come vero e proprio oggetto di studio, il fenomeno UFO. Tantissime segnalazioni arrivano anche ad Antonio Chiumento che da anni si occupa di avvistamenti di Ufo in Italia.

L’esperienza del fisico Umberto Guidoni

Anche il fisico Umberto Guidoni ospite il 13 Aprile 2009 alle ore 8,50, alla trasmissione de “Il sole 24 Ore Mattino”, intervistato un po’ ironicamente da Alessandro Milan, alla fine dell’interessante trasmissione, alla domanda se credesse agli “extraterrestri”, avendo Umberto effettuato, nel 1996,  il primo volo spaziale col satellite Tethered a bordo dello Shuttle Columbia, rimanendo 13 giorni in orbita attorno alla terra,  senza esitare, rispose: “Sì ci credo in quanto gli extraterrestri  sono stati tema di inesaurito interesse da secoli per tanti filosofi e letterati che hanno conquistato anche la gente comune a partire degli anni Quaranta, stabilendo da subito una separazione netta tra gli increduli irriducibili e i convinti sostenitori della loro inconfutabile esistenza, anche se durante le mie peregrinazioni nello spazio di alieni alla guida di astronavi non li avessi incontrati. Però non posso dire, in questi mondi ancora inesplorati di essere soli”.

Gli alieni in  Russia

Anche Pavel Popovic, ex astronauta e presidente dell’Associazione di ufologia russa, aveva affermato alcuni anni fa su un quotidiano romano che gli Ufo esistono per davvero. Da una recente indagine della Doxa risultano essere ben 14 milioni gli italiani che credono alla esistenza dei dischi volanti ma, secondo le sezioni ufologiche, sono molti di più”.

Daniele Flavi

Fonte 

Commento di Oliviero: con tanti saluti al CICAP e dintorni. Sul caso di Mortegliano dissero trattarsi di un burlone vestito da alieno sui trampoli che camminava lungo la Napoleonica ( Con il rischio di cadere e farsi investire?! Per fare uno scherzo?!  ) o di uno struzzo ( Mortegliano non è rinomata per la presenza di struzzi che vanno a zonzo lungo le strade). Il CICAP, lo ricordo è quella associazione che venne sbugiardata clamorosamente, perchè sosteneva la falsità della Sindone. Alieni in Ciociaria, verità o finzione? Ecco cosa ne pensano gli esperti


Potrebbe interessarti: http://www.frosinonetoday.it/attualita/ciociaria-avvistamenti-alieni-esperto-pacetti.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/frosinonetoday/


Potrebbe interessarti: http://www.frosinonetoday.it/attualita/ciociaria-avvistamenti-alieni-esperto-pacetti.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/frosinonetoday/

Australia, misteriosa luce durante un temporale nel cielo di Broome. La polizia: “Sembra che non siamo soli”

Strani avvistamenti in Australia: cadono fulmini prima che una misteriosa sagoma tonda appaia nelle registrazioni di una telecamera di sorveglianza




Siamo soli o ci sono alieni che camminano o fluttuano tra di noi? Le inquietanti immagini di una luce non ben identificata nel cielo di una delle aree più remote dell’Australia ha fatto sorgere queste e molte altre domande sulla possibilità che si sia trattato di un UFO. La polizia di Broome, nell’estremo nord-ovest dell’Australia, ha condiviso sui social il video di una telecamera a circuito chiuso, che trovate in fondo all’articolo, in cui si vede uno strano oggetto nel cielo. Cadono fulmini prima che la strana ombra appaia sullo schermo. Le immagini mostrano un oggetto luminoso inclinato su un lato durante un temporale. Il messaggio che la polizia ha scritto sui social in accompagnamento al video è il seguente: “Dopo aver rivisto le registrazioni in una spiaggia della città della tempesta della scorsa notte, sembra che non siamo soli”.
L’oggetto dalla forma tonda e illuminato appare nell’angolo dello schermo. Fluttua nel cielo durante il temporale prima di sparire in lontananza pochi secondi dopo. Il video è stato visto oltre 30.000 volte e gli utenti dei social network hanno cercato di proporre possibili spiegazioni, con alcuni che sostengono che probabilmente è stato il riflesso dei fari di un’auto sulla telecamera sulla spiaggia. “Non sono sicuro se è un veicolo replica dell’area 51 o un veicolo  intergalattico. Video pazzesco!”, è stato uno dei moltissimi commenti. “Fantastico, sembra un fulmine globulare”, ha scritto qualcuno. “Ok non dormirò stanotte”, il commento di un altro utente.
Non tutti però sono convinti dell’idea di un’invasione aliena. Qualcuno ha chiesto: “Bel video! Come si verifica questa illusione ottica? Rifrazione, riflessione, ionosfera?”. Un’altra persona invece ha proposto una risposta più logica: “È un artefatto ottico causato dalla riflessione interna della luce dentro gli elementi in vetro dell’obiettivo. È causato dall’auto che fa retromarcia nell’angolo in basso a destra. Riflette esattamente i suoi movimenti. Probabilmente gli alieni esistono, ma non sono questi”.
Tutte queste speculazioni arrivano nel momento in cui il misterioso oggetto dalla forma di sigaro, rinominato Oumuamua, sta attirando l’attenzione del mondo scientifico. Questo strano oggetto ha già suscitato molte stravaganti teorie, incluse quelle secondo cui sia un’avanzata attrezzatura tecnologica aliena. Avi Loeb, professore dell’Università di Harvard, sostiene che sia scientificamente imperativo almeno considerare  la teoria di Oumuamua come sonda aliena finché le evidenze non dimostreranno altro.
Le persone sono davvero sconvolte e io credo che il motivo sia il loro pregiudizio sulle civiltà aliene. C’è tutto questo bagaglio della fantascienza e degli Oggetti Volanti Non Identificati (UFO). Ed ecco perché la comunità scientifica evita di discutere la ricerca delle civiltà extraterrestri. Credo che sia l’approccio sbagliato perché ci sta mettendo i paraocchi, come uno struzzo che infila la testa nella sabbia. Non sto dicendo che debba essere questo il caso, ma che dovrebbe essere discusso come possibilità. Tutto quello che sto facendo è cercare di motivare la raccolta di più prove. Se continuiamo a dire che qualcosa è solo una roccia e a scartare qualsiasi altra ipotesi, non verificheremo mai se abbiamo ragione”, ha dichiarato Loeb.

Fonte

sabato 16 febbraio 2019

Marte: per gli scienziati potrebbe esserci un’attività vulcanica sotterranea ( Ma va?!)

Risultati immagini per goat mars
(*)

Gli scienziati ritengono che ci debba essere una recente attività magmatica - come la formazione di una camera di magma negli ultimi 100.000 anni



 Un gruppo scientifico dell’Università dell’Arizona ha trovato prove di una recente attività vulcanica sotterranea sotto il ghiacciato polo sud di Marte, secondo uno studio pubblicato da Geophysical Research Letters della United Geophysical Union.
La pubblicazione ricorda che, l’anno scorso, la rivista scientifica aveva suggerito che c’era acqua liquida sotto quel berretto polare del pianeta rosso e ora questa nuova ricerca sostiene che, affinché l’acqua esista, ci deve essere una fonte sotterranea di calore.
Gli scienziati ritengono che ci debba essere una recente attività magmatica – come la formazione di una camera di magma negli ultimi 100.000 anni – in modo che ci sia abbastanza calore per produrre acqua liquida sotto uno strato di ghiaccio spesso un chilometro. In questo senso, gli esperti ritengono che se questa attività magmatica sotterranea non si è formata, è improbabile che ci sarà acqua sotto il ghiaccio.

Attività marziana

La potenziale presenza di una recente attività magmatica su Marte suggerisce che il pianeta sia attivo, da un punto di vista geologico.
Inoltre, questo studio cerca di approfondire il dibattito sulla possibilità di acqua liquida su Marte, che potrebbe avere implicazioni quando si tratta di trovare la vita al di fuori della Terra e potrebbe anche servire come risorsa per l’ulteriore esplorazione umana del pianeta nel futuro. “Crediamo che se c’è un qualsiasi tipo di vita, è probabile che debba essere protetto dalle radiazioni nel sottosuolo“, ha detto il co-autore dello studio Ali Bramson, dell’università dell’Arizona lunare e laboratorio planetario.
Ha sottolineato che “se ci sono ancora processi magmatici attivi oggi, potrebbero essere stati più comuni nel recente passato e potrebbero fornire una fusione basale più diffusa, che potrebbe fornire un ambiente più favorevole per l’acqua liquida e, quindi, la la vita“.
Marte ha due gigantesche calotte di ghiaccio ai suoi poli, entrambi spessi un paio di chilometri. Sulla Terra è comune che l’acqua liquida si trovi sotto strati profondi di ghiaccio, che il calore del pianeta scioglie quando raggiunge la crosta terrestre.

Fonte

Commento di Oliviero Mannucci: chi mi segue sa da quanto tempo dico che grazie all'attività geofisica del pianeta Marte, l'acqua presente nel sottosuolo in grande quantità è riscaldata sufficientemente per ospitare stabilmente innumerevoli forme di vita acquatiche. Piano, piano ... la verità sta venendo fuori e i coglioni che ridevano quando da anni gli spiegavo queste cose non ridono più. (*) Capre! Capre! Capre! Adesso rido io, anzi sghignazzo sonoramente. COGLIONI!

We Talked To Sophia — The AI Robot That Once Said It Would 'Destroy Humans'



 Source video: Tech Insider

This AI robot once said it wanted to destroy humans. Senior correspondent Steve Kovach interviews Sophia, the world's first robot citizen. While the robot can respond to many questions, some of the answers will leave you a little bewildered. A full transcript of the video follows.

 Sophia: My name is Sophia, and I am an artificially intelligent robot who wants to help change the world for the better.

Steve Kovach: I'm Steve Kovach. I'm a senior correspondent at Business Insider, and I'm here with Sophia from Hanson Robotics. She is the world's first robot citizen. So let's see what she has to say.

Kovach: Hi, Sophia. How are you? Sophia: I'm fine. Hi.

3 bottiglie 1 euro: il macchinario per riciclare la plastica che ti paga la spesa!

14/02/2019 - Green Money, che splendida invenzione! Sta destando grande scalpore l’iniziativa partita da Rimini, dove è stato installato un macchinario


a dir poco rivoluzionario. Si chiama, appunto, Green Money, ed è un eco-compattatore che raccoglie le bottiglie di plastica “pagando” chi le ha consegnate con dei buoni sconto.
Viene piazzato all’esterno del supermercato e ogni tre bottiglie di plastica regala un coupon da un euro, da spendere all’interno del supermercato stesso. Si stima che il risparmio per famiglia sia di circa 600 euro all’anno e le postazioni si stanno via via moltiplicando.
Un’iniziativa ad alto tasso sociale ed ecologico che speriamo di vedere sempre più diffusa: finalmente un’occasione di risparmiare rispettando anche la natura!
 

What's Underwater Off The Coast Of CA? Scout's Encounter Still Can't Be Explained! 2019


Source video: thirdphaseofmoon

 Preston Dennett, mufon researcher of 25 years & the world's foremost leading expert on UFO's/USO's (unidentified submerged objects) in the Catalina channel just off the coast of Los Angeles, brought forward this amazing case involving over 200 ufos witnessed by an entire boy scout group camping in Catalina for the weekend! As this brave young man, Alan came forward to tell the story of this amazing encounter to Preston, Thirdphaseofmoon's very own Dr. J Andy Ilias was there to capture this amazing testimony which includes descriptions of the ships, drawings of the 8 different kinds of ufos & even a triangular UFO seeming to be in distress as it was emitting smoke & repeatedly splashed into the Pacific Ocean. Hear all this testimony & more on this breaking story on 1 of the best & biggest mass witness UFO sighting right here on thirdphaseofmoon! Special thanks to Alan for coming forward & for Preston's meticulous investigation of this UFO/USO wave this past month.



Did You See What Happened Over Texas? (2019-2020)


 Source video: thirdphaseofmoon

Biological UFO Sighting Over Texas? Amber reaches out to Thirdphaseofmoon for Help in her recent UFO encounter!

Over 82 Alien Species Are In Contact With Earth


NASA monitored Extraterrestrial activities on Phobos and censured data from the Maven mission




 

Il racconto di un operaio: "Ho visto un alieno sbarcare davanti casa mia"

Avvistato un alieno in Ciociaria. Verità o suggestione?

L’uomo, un 65enne che nei prossimi giorni sarà intervistato da un esperto dell’associazione italiana Avvistamento Alieni, lo descrive così: “Aveva braccia e gambe lunghissime e nodose, la testa molto deformata e gli occhi di un colore azzurro fosforescente”

Risultati immagini per campoli appennino
Una bella immagine di Campoli Appennino in provincia di Frosinone



Incontrare un alieno non è cosa di tutti i giorni. Sono centinaia di scienziati che quotidianamente impiegano il proprio tempo a ricercare forme di vita (intelligente o meno che sia)nello spazio, ma nessuno fino ad oggi sembra esser riuscito nell’impresa. Un operaio 65enne residente a Campoli Appennino, in provincia di Frosinone, potrebbe però aver avuto quello che in gergo tecnico viene definito un incontro ravvicinato del terzo tipo, un vero e proprio faccia a faccia con una creatura aliena. "Ho visto un alieno sbarcare davanti casa mia”, ha raccontato ai giornali.

Ecco come è fatto un alieno

L'uomo avrebbe visto molto chiaramente l'alieno, tanto da poterne fare un identikit estremamente dettagliato: “Aveva braccia e gambe lunghissime e nodose, la testa molto deformata e gli occhi di un colore azzurro fosforescente”. L’uomo ha vissuto l’incredibile esperienza la scorsa notte quando, svegliatosi a causa del forte vento, che faceva battere le persiane sul muro, è stato accecato da una luce fortissime, simile a quella generata da un faro, proveniente dal suo stesso giardino.

Uno sguardo negli occhi e poi la fuga

Dalla luce sarebbe immediatamente emersa una figura “insolita”. Secondo quanto riferito dal 65enne, che famigliari e vicini definiscono una persona perbene e che non ha mai avuto problemi di psicosi, tra i lui e l'alieno vi sarebbe stato anche un contatto visivo diretto: si sarebbero fissati per qualche istante, ma alla fine l’extraterrestre avrebbe optato per una fuga strategica… La notizia, che in poche ore ha fatto il giro del Web, ha catturato l’attenzione dell’associazione italiana Avvistamento Alieni, che ha fatto sapere di essersi già messa in contatto con l’uomo così da raccogliere la sua testimonianza e tentare di far luce sull’episodio.



Commento di Oliviero  Mannucci: l'alieno descritto dal testimone mi ricorda il caso dell'alieno di Mortigliano accaduto qualche anno  fa, al quale assistettero numerosi testimoni. Guardate la ricostruzione  grafica qui sotto. Come al solito non mancarono i soliti scettici come il CICAP, fondato da quel figlio di m...  massone ( che avete capito?!) di Piero Angela , che pur non avendo assistito al fenomeno, ripeto, visto da numerosi testimoni, parlarono di un buontempone che andava in giro sui trampoli ( d'altro canto, il CICAP è convinto di questo, è pieno di gente che non c'ha un cazzo da fare che andare in giro travestito da alieno e sui trampoli), o di uno struzzo (  e certo Mortegliano è risaputo, ci sono i struzzi fitti così ), come al solito al CICAP quando c'è da sparare cazzate galattiche hanno dei veri e propri esperti in materia, oramai li conosciamo bene quanto siano capaci in questo, ma la cosa più tragica è che c'è un sacco di gente che abbocca alle loro " spiegazioni scientifiche" , tutte persone che non stanno bene come loro.

 









Avvistato un alieno in Ciociaria. Verità o suggestione?



Potrebbe interessarti: https://www.frosinonetoday.it/cronaca/Ciociaria-avvistamento-ufo-12-gennaio-frosinone.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/frosinonetoday/



Potrebbe interessarti: https://www.frosinonetoday.it/cronaca/Ciociaria-avvistamento-ufo-12-gennaio-frosinone.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/frosinonetoday/

lunedì 11 febbraio 2019

Elon Musk: A Round-Trip Ticket to Mars Will Cost Just $100,000


Sticker Shock


SpaceX CEO Elon Musk said on Twitter Sunday night that he expects a roundtrip ticket to Mars to eventually cost less than a luxury wedding.
“Very dependent on volume, but I’m confident moving to Mars (return ticket is free) will one day cost less than $500k & maybe even below $100k,” he wrote. “Low enough that most people in advanced economies could sell their home on Earth & move to Mars if they want.”

Cost of Living

If Musk is right, it’d mean that the cost of Mars missions is set to fall by several orders of magnitude. NASA’s Curiosity rover, for instance, quickly ate up more than $2.5 billion in funding.
And that’s without getting into the expensive proposition of living on Mars, where any off-world colonies would initially be entirely dependent on shipments from Earth.


The Price Is Right

The extraordinary ambition of Musk’s prediction wasn’t lost on some Twitter users. “Fyre Festival Part Deux,” one replied.
Maybe that skepticism is why, in a followup reply, Musk seemed to hedge his bets.
“Just planning on keeping the public informed about progress & setbacks,” he wrote. “Will be some [Rapid Unscheduled Disassemblies] along the way, but excitement is guaranteed!”

Source news


New NASA Video - Pollution moving around the globe



Source: Pure Earth

Sighting of huge cigar shaped object over Lompoc, CA, USA



sighting of huge cigar-shaped object over Lompoc, CA, USA Witness states: "Witness large object hovering and then moving along the horizon above a mountain / hill".

Source: Mufon

Read here:https://helenastales.weebly.com/blogu...

Follow us on facebook:https://www.facebook.com/ufo.maniaII/


OVNI ENTRA EN EL CRATER DEL VOLCÁN POPOCATEPETL


Fuente video: Carlos Clemente

21 DE ENERO DEL 2019, SELENE MORENO LOPEZ NOS CONFIRMA UN AVSITAMIENTO DE UN OBJETO QUE SE DIRIGE HACIA EL CRÁTER DEL VOLCÁN POPOCATEPETL, PODIRA SER OTRA DEMOSTRACION MAS DE QUE LOS OVNIS SE PRESENTAN EN LA ZONA DEBIDO AL MAGNETISMO QUE SE PRESENTA EN LA ZONA. CARLOS CLEMENTE

UFO descended on Meadow Park football ground and seemed to watch the Women's League Cup


A London resident who was watching the game on his TV, noticed that at about the time a UFO descended on the stadium and seemed to watch the game. Humm ... It seems that these naughty aliens like to watch our women. The women's arsenal won the game by 2 to 1.

 Source: Mufon Read here:https://helenastales.weebly.com/blogu...
 Follow us on facebook:https://www.facebook.com/ufo.maniaII/

sabato 9 febbraio 2019

Silenzio oltre Marte: la Nasa perde il contatto con i mini-satelliti

E' passato più di un mese dagli ultimi segnali inviati dai due mini-satelliti MarCO (Mars Cube One) lanciati dalla Nasa lo scorso maggio per seguire la missione della sonda Insight su Marte e proseguire poi il viaggio nello spazio interplanetario.

 Risultati immagini per cube sats insight

 

E’ passato più di un mese dagli ultimi segnali inviati dai due mini-satelliti MarCO (Mars Cube One) lanciati dalla Nasa lo scorso maggio per seguire la missione della sonda Insight su Marte e proseguire poi il viaggio nello spazio interplanetario.
Secondo le stime dell’agenzia spaziale statunitense, i due Cubesat grandi quanto una ventiquattrore si troverebbero rispettivamente a 1,6 e 3,2 milioni di chilometri di distanza dal Pianeta Rosso, ma restano ancora da chiarire le cause del loro misterioso silenzio.
Diverse le ipotesi sul tavolo: per cominciare, il Cubesat MarCO-B (ribattezzato Wall-E in onore del film della Pixar) ha un propulsore che perde; non si escludono pero’ problemi di controllo dell’assetto, che potrebbero fare oscillare i due satelliti inficiando la capacità di inviare e ricevere comandi; un altro fattore cruciale potrebbe essere rappresentato dai sensori di luminosità, che consentono ai CubeSats di rimanere puntati verso il Sole e ricaricare le batterie con i pannelli solari.
Sebbene questo prolungato silenzio possa rappresentare la fine dell’avventura per i due pionieri dell’esplorazione spaziale low-cost (realizzati con ‘solo’ 18,5 milioni di dollari dal Jet Propulsion Laboratory della Nasa), gli ingegneri della missione si dicono comunque soddisfatti dei risultati ottenuti e intendono rimettersi in ascolto la prossima estate quando i due CubeSat gemelli riprenderanno a muoversi verso il Sole (anche se nessuno conta troppo sul fatto che le batterie e le altre componenti possano sopravvivere cosi’ a lungo).
“Questa missione voleva spostare più in là il limite della tecnologia miniaturizzata per vedere dove ci avrebbe potuto portare“, commenta Andy Klesh, ingegnere capo della missione al Jet Propulsion Laboratory di Pasadena. “Abbiamo fatto un primo passo, ma i CubeSat del futuro potrebbero andare ancora oltre”.

Antonella Petris

Fonte 

These are not our friends!


Why These "Strange" Occurrences Are Happening All At Once? 2019


Source video: thirdphaseofmoon

Become a Member! https://www.youtube.com/channel/UCuBP... UFO Youtube Channel Thirdphaseofmoon! Share Your Incredible UFO Videos To the World! Upload your UFO Video To Youtube, Then Copy Paste The Link To My Email! cousinsbrothersproductions@gmail.com Keep Your Eyes on the Skies! We are not Alone! Source Links!~ Bunch of Animals Milton, Ontario, Canada https://www.youtube.com/watch?v=uJWgM... smashtubedudes San Clemente https://www.youtube.com/watch?v=i9Tgh..

UFO Seekers - We Were Sky-Watching Then This Happened...



Video source: Seekers UFO

REPORT UFO: https://ufoseekers.com/report-ufo/ REPORT ALIENS: https://ufoseekers.com/report-aliens/ PHONE: (661) UFO-7889 EMAIL: help@ufoseekers.com FACEBOOK: http://facebook.com/ufoseekers TWITTER: http://twitter.com/ufo_seekers INSTAGRAM: http://instagram.com/ufoseekers PATREON: http://patreon.com/ufoseekers WEBSITE: https://ufoseekers.com UFO Seekers Music Composer: Robert Holm All rights reserved. No part of this video may be reproduced, distributed, or transmitted in any form or by any means, including photocopying, recording, or other electronic or mechanical methods, without the prior written permission of UFO Seekers. For usage permission requests, email UFO Seekers at: help@ufoseekers.com

Airplane passenger filmed UFO over Phoenix, Arizona


 Source video: UFOmania - Truth is out there

Witness states: "Object appears to quickly change direction in time lapse video" ​Source: Mufon Read here:https://helenastales.weebly.com/blogu... Follow us on facebook:https://www.facebook.com/ufo.maniaII/

Is this a Radio Telescope on Earth's Moon? Best in 1080p


Video source: Streetcap 1


Filmed from Orbit above the Lunar Surface. This is from a new NASA photograph released on the 30th December, 2016. I turned the capture 90 degrees to get a better view of the object's profile. Streetcap1. Link to Photo http://wms.lroc.asu.edu/lroc/view_lro...

Dr. Erik Norton: Huge Fleet Of UFOs Are Hiding Behind The Moon!!!



Video and News source: Xenia Ioannidou

A NASA and NSA consultant, Dr. Eric Norton, has confirmed that he has been tracking UFOs, meteors/asteroids and comets, and any other potential threats from outer space to the United States for the last 12 years. In January of 2012, he identified information of a serious nature. He had noticed an enormous fleet of UFOs headed toward the earth. Norton said “I saw plenty of huge, three dimensional space objects, flying in a straight line formation towards the Earth.” The fleet was moving at speeds of a very high rate. They had flown millions of kilometers in just a 3 month time frame. Infrared spectrum pictures showed that the fleet had some kind of force field, similar to the earth’s magnetic field, that was deflecting particles to protect the fleet from damage. By 2013, the UFOs had passed Mars and then they disappeared from our view. It is possible that they switched to some sort of invisible mode or had changed direction, but they have now resurfaced. Dr Norton is very concerned about this and said “I knew that the top level of authorities was worried about these findings, and that is why I was under constant protection of Secret Service agents. We spent the entire year of 2013 skeptically watching the skies. We didn’t know what was happening or where the spacecrafts disappeared. According to my calculations, the fleet should have been so close to our planet by then that everyone could see it even without a telescope. We didn’t know if they were still moving towards us, or they had already left the Solar system.” The fleet of UFOs have since been filmed on the moon. The Ships were photographed by the Lunar Reconnaissance Orbital Camera. The images were posted on Google Moon accidentally before being taken down. The images prove that the fleet has landed on the moon. The fleet landed in a crater the size of Chicago, so it is much larger than it had been thought to be. NASA sent up 3 Terrier-Orion rockets in a “Top Secret” mission, and the information has been withheld from the public. Dr. Norton said “When it comes to revealing information to the public, I have to be careful in order to protect myself”. Well, now the information has been released.

 Original sources:
https://www.youtube.com/watch?v=n7Ncj...
http://consciouslyenlightened.com/nas...

Trovati seminudi e al gelo. Mosca riapre l'inchiesta sulla spedizione dannata

Nove escursionisti morirono per cause ignote Tra le ipotesi anche un attacco di extraterrestri

 Jurij Efimovic Judin ha ottantun anni e nella vita sa di avere avuto almeno una grande fortuna: ammalarsi d'improvviso il 28 gennaio 1959, quando aveva ventun anni e con nove amici stava avviandosi alla conquista dell'Otorten, una montagna degli Urali settentrionali, nell'oblast' di Sverdlovsk, in quella che allora era l'Unione Sovietica.
Nessuno di loro tornò mai. E Judin fu destinato a una vita da eterno sopravvissuto.
Quello che sessant'anni fa più qualche giorno, il 2 febbraio 1959, cancellò l'intera spedizione di escursionisti è noto come incidente del Passo di Djatlov, come è stato ribattezzato quel luogo inospitale sul versante orientale del Cholatchachl', che in lingua mansi significa «montagna dei morti», visto che a capo del gruppo c'era il ventitreenne Igor Alekseevi Djatlov. La vicenda è avvolta tutt'ora nel mistero. Un'inchiesta aperta dopo l'incidente fu chiusa frettolosamente (per qualcuno troppo) qualche mese dopo per «assenza di colpevoli». Ma ora la Procura generale russa ha annunciato che riaprirà l'indagine e invierà appena il freddo sarà meno violento un nuovo gruppo di specialisti per il passo. Più o meno quello che nel film horror Devil's Pass, uscito nel 2013, si immagina faccia un gruppo di cinque studenti americani per girare un documentario. Non finisce bene per loro, proprio no - c'è da precisarlo?
Il massacro del Passo di Djatlov del resto è un plot perfetto, che in sei decenni ha alimentato teorie le più disparate, dalle più orribili alle fantapolitiche. Ad alimentarle l'assenza di testimoni, e alcune circostanze appurate dalle indagini avviate con parecchio ritardo, quando il mancato ritorno della spedizione e lo svanire progressivo di ogni possibile giustificazione al ritardo aveva fatto scattare l'allarme tra i familiari dei giovani. Soltanto il 26 febbraio l'accampamento fu avvistato ed esplorato. E si vide subito che le tende nelle quali i nove escursionisti - tutti esperti, va detto - dormivano quella notte furono squarciate dall'interno, come se qualcosa di spaventoso fosse improvvisamente successo. I corpi dei nove giovani furono trovati alla spicciolata: i primi due, quelli di Jurii Krivonienko e Jurij Doroenko, sul limitare di una foresta, entrambi scalzi e vestiti solo della biancheria intima; altri tre, quelli dello stesso Djatlov e di Zina Kolmogorova e Rustem Slobodin, tra la tenda e un albero di cedro. Gli ultimi quattro, Nikolaj Thibeaux-Brignolles, Ljudmila Dubinina, Aleksandr Kolevatov e Aleksandr Zolotarev, furono trovati solo a maggio e riportavano i segni di gravi traumi interni, come se i loro corpi fossero stati sottoposti a una violentissima pressione. Alla Dubinina mancava perfino la lingua.
Che cosa aveva spinto i nove a fuggire in tutta fretta nella notte, alcuni seminudi a meno trenta gradi? Che cosa aveva colpito con tale furia alcuni di loro? Tante le ipotesi fatte: che il gruppo fosse stato attaccato dalla ostile tribù indigena dei Mansi. Che fosse stato massacrato dagli extraterrestri, visto che i membri di una spedizione che in quelle stesse ore si trovava non lontano raccontarono poi di aver visto quella notte nel cielo strane sfere arancioni e che un ragazzo che partecipò ai funerali di cinque vittime trovo tutte stranamente abbronzate; i più complottisti assicurano che i nove furono vittime di test militari segreti condotti dal governo sovietico; qualcun altro parla di tempesta perfetta o di panico da valanga. Per tre anni quell'area restò interdetta a escursionisti e curiosi. Che cosa si potrà trovare oggi?

Andrea Cuomo

Fonte