mercoledì 30 aprile 2014

Quattordici anni di asteroidi: un fenomeno sottovalutato?

Quattordici anni di asteroidi: un fenomeno sottovalutato?

C’è chi sostiene che la frequenza con la quale meteore, bolidi ed affini si vanno schiantando sul nostro pianeta, stia aumentando. L’ipotesi potrebbe essere credibile, come è ugualmente credibile il fatto che le maggiori segnalazioni siano dovute all’aumentata percezione del fenomeno e alla moltiplicazione di strumenti ottici a portata di tutti per catturare gli exploit celesti.
Proprio ad aprile abbiamo potuto osservare numerosi sciami meteorici, ma questo non è un fenomeno eccezionale. Nel corso della la terza decade di Aprile, dalle 5 alle 30 meteore solcano ogni ora il cieli di tutto il mondo in quanto il nostro pianeta attraversa la coda della cometa Thatcher (no, non l’ha scoperta la Lady di Ferro); tale evento che noi chiamiamo “Liridi” (o meteore di pasqua) fu osservato e registrato per la prima volta dagli astronomi cinesi alcuni secoli prima di cristo.
Soltanto nei primi mesi del 2014 sono stati registrati numerosi eventi, in parte collegati alle Liridi, in parte no. Eccone alcuni:
- Il 13 marzo una potente scia luminosa, provocata da un meteorite o meteoroide, è stata registrata nel Nord Italia e su parte del Centro.
- Il 1 aprile un meteorite è stato segnalato tra Italia settentrionale e Germania, Austria e Svizzera. Secondo il Centro Meteo Italiano si è trattato di un meteorite di “discrete dimensioni”.
- il 12 aprile un Meteorite cade tra Messico e Stati Uniti: le segnalazioni sono state fatte da decine di persone in Texas. L’oggetto celeste è stato segnalato e fotografato.
- Nella notte fra il 18 e il 19 Aprile nella città di Murmansk, in Russia nord-occidentale, è stata registrata la caduta di un meteorite. All’incidente hanno assistito i residenti della città. Molti sono stati in grado riprendere con i cellulari il movimento ad alta velocità dell’oggetto luminoso che lasciava dietro a sè una coda brillante ed ha risvegliato il timore che si ripetessero i fatti di Chelyabinsk (solo gli alberi di un bosco sembrano essere stati danneggiati).
- il 19 aprile un meteorite ha solcato i cieli del Brasile. Il meteorite è stato avvistato poi nella città di Buenos Aires (Argentina) ed a contatto con l’atmosfera ha formato una grande palla di fuoco, con una scia in grado di illuminare a giorno il cielo.
Cio che molti ignorano è che gli impatti in cielo ed al suolo di asteroidi, meteoriti ed affini sono molto più frequenti di quello che ci si aspetti. Tra il 2000 ed il 2013 sono stati registrate 26 collisioni con l’atmosfera, come risulta da una mappatura rilasciata dalla rete di rilevamento infrasuoni dell’Organizzazione sugli esperimenti nucleari (nell’immagine in rosso i punti di contatto).
La maggior parte dei meteoriti è stata frenata dall’atmosfera e solo un paio l’hanno oltrepassata, come nel caso della meteora di Chelyabinsk Oblast, in Russia (15 febbraio 2013), che ha provocato danni materiali e lesioni.
Secondo le stime dell’Organizzazione, di cui fanno parte anche alcuni ex astronauti della Nasa, “gli impatti di asteroidi sulla Terra sarebbero da 3 a 10 volte più comuni di quanto ipotizzato finora, e quelli abbastanza grandi da distruggere – potenzialmente – una grande città cadrebbero una volta ogni 100 anni“.
Certo, nella maggior parte dei casi, la caduta di asteroidi, come dicevamo, viene neutralizzata dall’atmosfera terrestre o termina negli oceani. Oltre il 90% degli asteroidi in grado di provocare danni irreparabili al nostro pianeta è sotto osservazione. Tuttavia ben poco si conosce di quelli di dimensioni comprese tra i 100 e i 1000 metri, che, secondo le più recenti stime della Nasa, “potrebbero arrivare a un numero vicino a 20 mila e la cui carica distruttiva sarebbe considerevole se colpissero aree abitate“.
Sono proprio questo tipo di corpi celesti, ancora non del tutto mappati, al centro del progetto “Sentinel“: un telescopio orbitante che, dal 2018, dovrebbe individuare le rocce vaganti all’interno del Sistema Solare, non ancora identificate.
Se si sente la necessità di spedire in orbita uno strumento di rilevamento specifico, significa – senza ombra di dubbio – che sino ad oggi il fenomeno è stato sottovalutato ed, in alcuni casi, anche sminuito.

Nel mirino della NASA: Marte ed Europa, il satellite di Giove



Un prezzo necessariamente più basso: è questa la condizione per l'invio dell'uomo su Marte. Dunque, la missione per il pianeta rosso deve essere ridimensionata, diventando più economica. È la stima approssimativa presentata in occasione della seconda conferenza annuale Humans 2 Mars, tenutasi il 28 aprile a Washington. Un ventennio per preparare una missione umana su Marte costerebbe davvero troppo, anche non raggiungendo i mille miliardi di dollari ipotizzati fin dall'inizio. E, alla conferenza, si è osservato come la missione potrebbe essere finanziata dal bilancio della Nasa e da alcuni contributi minori stanziati da altri paesi. "Uno dei nostri obiettivi è stato quello di abbattere quei mille miliardi di dollari per inviare l'essere umano su Marte", ha affermato Chris Carberry, direttore esecutivo del gruppo ExploreMars e uno degli organizzatori della conferenza. 
Non solo Marte nelle mire della Nasa. L'agenzia spaziale, infatti, ha anche annunciato di essere alla ricerca di idee sui modi più idonei per visitare la luna di Giove, Europaconsiderata da alcuni come la probabile candidata più vicina a noi ad ospitare la vita, per via della presenza di acqua liquida sotto la sua superficie. L'amministratore associato dello Science Mission Directorate, John Grunsfeld, sostiene che l'obiettivo rivolto su Europa "ha stimolato non solo l'interesse scientifico, ma anche l'ingegno di ingegneri e scienziati con concetti innovativi".
I ricercatori e i team interessati hanno tempo fino al 30 maggio per rispondere alla richiesta ufficiale dell'agenzia per l'informazione (RFI). La recente individuazione di vapore acqueo in eruzione proveniente dalla zona polare sud della luna gioviana ha intensificato l'interesse riguardo le missioni di esplorazione. La Nasa ha già messo a punto diversi possibili concept, tutti non ufficiali, ma finanziati dal Congresso grazie al budget previsto per l'anno in corso e per il 2015. Ora, secondo Grunsfeld, l'altro obiettivo è quello di ottenere qualche aiuto extra, in modo da raggiungere Europa al minimo costo. 

europa

Il gruppo di esperti sostiene che la missione costerà, dunque, tra gli 80 e i 100 miliardi di dollari. E potrebbe essere avviata già nel 2020. In concomitanza con un'altra missione, Europe's JUpiter ICy moons Explorer o JUICE, in programma per il 2022, il cui focus è quello di esplorare altri due satelliti di Giove, Callisto e Ganimede. 
Quanto all'amministratore della Nasa, Charles Bolden, questi ha avuto una risposta dura e decisa nei confronti dei critici dell'amministrazione Obama e del suo obiettivo di voler raggiungere nuovamente la Luna in contrapposizione alla possibilità di poter giungere su un asteroide. Il suo discorso ha specificato l'intento di voler avviare una missione alla volta di un asteroide in orbita lunare, successivamente visitato dagli astronauti nel 2020, prima di raggiungere Marte nel 2030. La Luna di Giove contro Marte, il pianeta rosso contro Europa, dunque. Sebbene il fondo stanziato alla Nasa lascerebbe spazio a ciascuna missione.

Federica Vitale

Fonte

La NASA dà una medaglia al capitano Kirk di Star Strek

La NASA ha dato una medaglia a William Shatner, l'attore che ha impersonato il famoso Capitano Kirk nella serie TV e nei film di Star Trek. Si tratta della Distinguished Public Service Medal, un riconoscimento dedicato al personale non governativo.
La medaglia va a Shatner per "l'eccezionale generosità e la dedizione nell'aver ispirato nuove generazioni di esploratori nel mondo, e per un incrollabile supporto verso la NASA e le sue missioni di scoperta", si legge nella nota pubblicata dall'agenzia.


Sì perché Shatner non si è limitato a interpretare uno dei personaggi più famosi e amati della fantascienza recente, ma si è sempre impegnato per sostenere la passione scientifica degli studenti e per aiutare a diffondere il pensiero scientifico.


La relazione dell'attore con la NASA inoltre è una storia di lungo corso: l'attore ha partecipato a diversi progetti, dando per esempio la propria voce a un documentario, mentre nel 2011 recitò di nuovo il mini monologo di apertura per gli astronauti del Discovery (missione STS-133).

Valerio Porcu

Fonte

Lunar Orbiter, dagli archivi della Nasa le foto perdute della Luna

Un team di specialisti e' impegnato a restaurare e digitalizzare le immagini catturate negli anni '70 dai satelliti del programma Lunar Orbiter. Gli esperti sono tutti "hacker buoni" e dedicano il proprio tempo a quello che e' stato ribattezzato Lunar Orbiter Image Recovery Project (Loirp). Le immagini raccolte dai satelliti finirono nei server super sicuri della Nasa e lì rimasero fino al 2005 quando l'ingegnere Keith Cowing, e l'imprenditore spaziale Dennis Wingo, non decisero di tirar fuori da quei nastri tutto il loro potenziale.

Fonte

Astronomia: misurata per la prima volta la durata di un giorno alieno

Per la prima volta e’ stata misurata la lunghezza di un giorno alieno. Su uno dei pianeti esterni al Sistema Solare finora scoperti, Beta Pictoris B, la giornata dura appena otto ore, molto piu’ veloce rispetto ai pianeti del nostro Sistema solare, e il suo equatore si muove a quasi 100.000 chilometri l’ora (contro i 1.700 della Terra). Pubblicata sulla rivista Nature, e’ la prima misura mai eseguita della velocita’ di rotazione di un esopianeta ed e’ stata possibile grazie alle osservazioni compiute con il Vlt (Very Large Telescope) dell’Eso (European Southern Observatory). Beta Pictoris B, in orbita intorno alla stella Beta Pictoris, si trova a circa 63 anni luce dalla Terra ed e’ stato uno dei primi pianeti esterni al Sistema Solare dei quali e’ stata ottenuta un’immagine diretta. E’16 volte piu’ grande e 3.000 volte piu’ massiccio della Terra, nonche’ molto piu’ giovane con i suoi 20 milioni di anni (la Terra ne ha 4,5 miliardi), eppure il suo giorno dura solo 8 ore. Per Remco de Kok, che ha coordinato la ricerca, e’ la prova che anche in altri sistemi solari, come nel nostro, i pianeti piu’ massicci ruotano piu’ velocemente.

Fonte

Colonie di batteri killer nei carburanti avio: la contaminazione arriva dal cielo

Negli ultimi anni sono spesso assurte agli onori della cronaca notizie in merito alla contaminazione batterica di alimenti, frutta, verdura ed acqua potabile. Non sono rari i casi di infezioni e setticemie, in alcuni casi letali, cagionate dal micidiale batterio killer che fa strage di malati nelle corsie degli ospedali. Fatto è che il numero di casi di pazienti deceduti a causa di infezioni batteriche è lievitato di pari passo con la sempre maggiore presenza, nei nostri cieli, di aerei impegnati nelle operazioni di geoingegneria clandestina. Coincidenza? Forse...



Pseudomonas aeruginosa: che cos'è

Famiglia Pseudomonadaceae - Bacillo gram-negativo asporigeno aerobio mobile comune saprofita di cute e mucose dell'uomo. Può provocare diverse malattie anche molto gravi tra cui lesioni cancrenose, congiuntiviti purulente, riniti laringotracheobronchiti stenosanti nel lattante, broncopolmoniti, uretriti, cistiti, meningiti purulente, sepsi endocarditi.

Il termine aeruginosa deriva dalla piocianina ovvero pigmento fluorescente di colore blu-verde prodotto da molti, ma non tutti, ceppi. Come altri pseudomonas, lo Pseudomonas aeruginosa cresce bene in molti ambienti umidi con nutrienti limitati. Riscontrato nel suolo, nell'acqua e nelle piante, può essere anche un normale commensale degli uomini e degli animali. La colonizzazione dell'uomo ha di solito luogo in sedi umide, come il perineo, il canale uditivo, le ascelle ed il canale alimentare distale. Si trova comunemente nei carburanti avio, negli aeratori dei rubinetti, nei sifoni, nelle macchine del ghiaccio, nei surgelati, nei sistemi di condizionamento dell'aria, nei bagni, nelle stanze e nelle cucine degli ospedali. Può diventare un problema particolare quando contamina farmaci o strumenti medici mantenuti in un ambiente umido, come ventilatori, endoscopi, strumenti per il monitoraggio della pressione. Può resistere a molti disinfettanti ed è resistente a una vasta gamma di agenti antimicrobici. Nell'ambiente non ospedaliero le infezioni sono state correlate alla crescita in piscine, soluzioni per lenti a contatto e tubi dei termosifoni.

Pseudomonas aeruginosa: i suoi effetti sulla salute umana

Negli anni recenti, lo Pseudomonas aeruginosa ha rappresentato la quarta causa di batteriemia primitiva nosocomiale da gram-negativi ed il quarto patogeno nosocomiale più frequentemente isolato, avendo causato in tutto il mondo circa il 10% di tutte le infezioni acquisite in ospedale.

Le infezioni più frequenti causate da Pseudomonas aeruginosa comprendono le seguenti:

• la batteriemia nosocomiale, ossia contratta negli ospedali
• la polmonite nosocomiale
• le infezioni nosocomiali delle vie urinarie
• l'infezione della ferita chirurgica
• l'endocardite correlata, all'abuso endovenoso di droghe oppure al posizionamento di valvole cardiache artificiali
• l'infezione respiratoria associata a fibrosi cistica
• l'otite esterna (fra cui l'otite esterna "maligna")
• la cheratite corneale
• osteomielite spinale in persone dedite all'eroina
• casi di meningite o ascesso cerebrale.

Pseudomonas aeruginosa: dove e come prolifera

Il batterio Pseudomonas aeruginosa è spesso preliminarmente identificato dal suo aspetto perlescente e dall'odore sgradevole di tortilla di mais calda o di ratto maschio. L'identificazione clinica definitiva di Pseudomonas aeruginosa spesso implica individuare la produzione di pyocyanina e fluoresceina, così come la sua capacità di crescere a 42° Celsius. Lo Pseudomonas aeruginosa è capace di formare colonie nel carburante avio, dove è conosciuto come un microrganismo-idrocarburo e determina corrosione microbica. Crea depositi blu-verde scuro, a volte impropriamente chiamati "alghe" a causa del loro aspetto. Colonie di Pseudomonas aeruginosa sono state pure identificate sulla stazione spaziale internazionale ove si è osservato che questo batterio si avvantaggia dell'assenza di gravità.

Lo Pseudomonas aeruginosa non è comunque l'unico patogeno proliferante nei carburanti avio. Infatti l'arricchimento di campioni di coltura con carburante per aerei ha comportato l'isolamento di cinque batteri (Pseudomonas aeruginosa, Micrococcus luteus, Corynebacterium, Flavobacterium rigense, Bacillus subtilis), tre lieviti (Rhodotorula, Candida tropicalis, Saccharomyces) e due muffe (Aspergillus niger, Penicillium). Campioni di carburante avio sottoposti a test hanno subìto degradazione ad opera del batterio Pseudomonas aeruginosa in quattordici giorni. Si sono verificate risposte differenziali di crescita da parte dei ceppi di dodecano, benzene, toluene e naftalene, mentre la crescita non è stata favorita da esano e cicloesano.



Pseudomonas aeruginosa: la prevenzione

Il sorvolo a bassa quota di migliaia di aerei civili e militari e la conseguente contaminazione delle principali fonti d'acqua potabile ha una correlazione diretta con l'impennata di infezioni batteriche e fungine? Noi pensiamo di sì. In ogni caso consigliamo una più attenta profilassi, poiché questo patogeno è potenzialmente letale ed aggredisce facilmente, divendo sistemico, gli organismi con sistema immunitario compromesso, come nei pazienti trattati con farmaci cortisonici.

• Sostituite frequentemente il vostro asciugamani con uno pulito. Non usatelo, se questo presenta lo sgradevole odore della tortilla di mais. Quasi certamente le colonie di Psudomonas aeruginosa stanno proliferando!
• Disinfettate accuratamente tutti gli oggetti che vengono a contatto con il viso ed in particolar modo occhi ed orecchie. Non portate al volto un asciugamani umido.
• Fate in modo che l'ambiente in cui soggiornate non superi i 20° centigradi.
• Usate un deumidificatore d'ambiente.
• Sterilizzate e depurate l'acqua da bere con metodi idonei (filtri ai carboni attivi e luce U.V.).
• Evitate di frequentare le piscine pubbliche situate all'aperto. Queste presentano immancabilmente colonie di Pseudomonas aeruginosa.
• Se proprio decidete di usare le lenti a contatto in sostituzione degli occhiali, assicuratevi che esse siano sempre disinfettate in modo accurato.


Riferimenti:

1. ^ Ryan KJ; Ray CG (editors) (2004). Sherris Medical Microbiology, 4th ed., McGraw Hill. ISBN
0838585299.
2. ^ Iglewski BH (1996). Pseudomonas. In: Baron's Medical Microbiology (Barron S et al, eds.),
4th ed., Univ of Texas Medical Branch. (via NCBI Bookshelf) ISBN 0-9631172-1-1.
3. ^ Todar's Online Textbook of Bacteriology.
4. ^ Degradation of aviation fuel by microorganisms isolated from tropical polluted soils, African Journals Online (AE Omotayo, OA Efetie, G Oyetibo, MO Ilori, OO Amund).

Articoli correlati:

- Filamenti aviodispersi: ulteriori conferme che le compagnie civili sono all'origine dell'inquinamento della biosfera, 2014
- Pseudomonas syringae: il batterio dei nubifragi artificiali, 2010
- Scie chimiche e piscine (articolo del Dottor Roberto Benassai), 2008

 

Fonte 

La Russia ha tradito il “nuovo ordine mondiale”


di: Paul Joseph Watson Christopher R. Hill, diplomatico americano, ha affermato che la risposta della Russia alla crisi ucraina significa che Mosca ha tradito il “nuovo ordine mondiale” , di cui la stessa Russia ha fatto parte per gli ultimi 25 anni. In un pezzo per l’influente Project Syndicate, Hill, ex ambasciatore degli Stati Uniti in Iraq e Corea, scrive che l’annessione della Crimea da parte della Russia e la campagna di “intimidazioni”
contro Kiev, ha messo fine ad un periodo storico di 25 anni, accusando inoltre Mosca di ”regressione, recidività e revanscismo“. La definizione di Hill di “nuovo ordine mondiale” è il coinvolgimento della Russia post-Glasnost nelle “istituzioni occidentali, nell’economia di mercato e in una democrazia parlamentare multipartitica”. “Questo nuovo ordine mondiale è resistito per quasi 25 anni. Fatta eccezione per la breve guerra della Russia con la Georgia nell’agosto 2008 (un conflitto generalmente visto come istigato dalla spericolata leadership georgiana), l’acquiescenza e l’impegno della Russia per un “nuovo ordine mondiale”, tuttavia problematico, è stato uno dei grandi successi dell’ epoca post-guerra fredda“, scrive ancora Hill. Hill, che è un consulente per la Stonebridge Group Albright, una “società di strategia globale” con i tentacoli all’interno della Casa Bianca e nel Dipartimento di Stato, continua ad accusare Mosca di far rivivere i giorni dell’impero sovietico, aggiungendo che “la Russia … . non sembra più interessata a ciò che l’Occidente gli ha offerto negli ultimi 25 anni: status speciale con la NATO, un rapporto privilegiato con l’Unione Europea e la partnership in sforzi diplomatici internazionali. “ Sostenendo che le sanzioni occidentali non avranno alcun impatto, Hill afferma che la NATO dovrebbe prepararsi per un percorso lungo, avvertendo che la Russia “cercherà di creare problemi simili tra gli ex alleati sovietici“, invocando poi l’invasione tedesca della Polonia nel 1939 per suggerire che Mosca potrebbe aggredire altre nazioni dell’Est europeo. L’affermazione di Hill che la Russia ha voltato le spalle al “nuovo ordine mondiale” illustra come Mosca sta cercando di guidare una fazione alternativa di BRICS allineati, che rappresentano una grave minaccia per il futuro unipolare previsto dagli Stati Uniti e la NATO. In altre parole, che la Russia lo voglia o no, l’élite occidentale sta scavando per una nuova guerra fredda e il mondo sia entrando nel periodo più pericoloso della storia dopo la crisi dei missili cubani. Titolo Originale: Top U.S. Diplomat: Russia Has Betrayed the “New World Order” LINK: Top U.S. Diplomat: Russia Has Betrayed the “New World Order”
 

VAN ROMPUY SHOCK: LE ELEZIONI EUROPEE SUPERFLUE,LE DECISIONI SI PRENDONO ALTROVE



Il Presidente del Consiglio Europeo  Herman Van Rompuy nel disinteresse degli Europei alle elezioni europee, riconosce l’istinto certo dei cittadini. In una intervista ha detto:
„la vera decisione“ avviene altrove e non in parlamento. Una tale aperta diffamazione di una presunta istituzione democratica, indica che la EU nella sua attuale struttura è un meeting- retrobottega autoritario e tale vuole restare.

Il Presidente della EU, il premio Nobel e poeta Herman Van Rompuy cosi ha detto dei suoi ricordi di una serata a Oslo: „Non scordero’ mai come Hollande ha stretto la mano della Merkel e come lei ha fatto un balzo. E’ stato un momento molto emozionante.“ (Foto: dpa)
In una intervista al Süddeutschen Zeitung il Presidente del Consiglio d’Europa,  Herman Van Rompuy ha gettato uno sguardo esausitivo sul significato che la democrazia oggi svolge nella EU. In breve: nessuno.
Nel gergo tecnocratico Van Rompuys, alla domanda, perchè c’è cosi poco interesse in Europa per le votazioni europee, ha detto:
„ C’è sempre stata scarsa partecipazione alle elezioni europee, dal 1979 ad oggi, ben prima della crisi finanziaria e della euro-crisi. I cittadini non erano cosi interessati perchè queste non hanno alcuna influenza sul loro quotidiano.“
Oggi è diverso, contrappone Van Rompuy al SZ:
„Si, l’Europa cambia il nostro quotidiano. E naturalmente il Parlamento europeo svolge un ruolo importante, se non altro da quando c’è il Trattato di Lisbona..Ma i cittadini sanno anche che le grandi decisioni non avvengono solo il Parlamento, ma anche
altrove.
 “
Il [quotidiano] SZ, sconvolto perchè avrebbe voluto sentire tutt’altro, ovvero che tutti come buoni democratici dovrebbero partecipare alle elezioni europee, chiede quindi: “oltrove , ma dove?“
Van Rompuy:
Nel Consiglio d’Europa, sotto i capi di stato e di governo. Al cittadino è molto chiara questa differenza, tra il Parlamento e coloro che veramente decidono.“
(…). Van Rompuy:
„Il risultato elettorale dipende da molti altri fattori, dalle sensibilità nazionali che non hanno nulla a che vedere con l’Europa o i candidati di punta.“
(…) Van Rompuy:
„Il Trattato di Lisbona prevede che ci siano trattative. Il Consiglio d’Europa nominerà qualcuno che parla con il Parlamento. Diciamo che io quindi mi confrontero’ con i desideri del Parlamento . Il Trattato prevede anche che ho bisogno di due maggioranze . Una in Parlamento. E, cosa estremamente importante, il Consiglio farà una proposta.“
(…) alla domanda sulla crisi, cosi Van Rompuy definisce la sua visione:
„L’Europa è altro. Ci sono 28 capitali. Alcune sono piu’ importanti di altre. E ci sono le Istituzioni europee. E dipendiamo dai mercati finanziari. All’inizio della crisi abbiamo avuto spesso l’impressione che i mercati fossero anch’essi nello spazio, in cui abbiamo fatto delibere…“
Questo significa che i popoli d’Europa non sono stati in quello spazio in cui i politici, i cui nomie le cui funzioni i cittadini spesso non conoscono,  hanno deciso il destino dei cittadni europei. I mercati, invece, da cui dipende la EU, hanno mostrato una forte presenza.
Il motivo di cio’ sta nel fatto che la EU nella sua forma presente non è altro che un sindacato lobbistico per i complessi partitici che agiscono a livello internazionale
Il modello del business sta nel fatto di illudere i cittadini di essere loro stessi a decidere del loro destino.
E per fare questo senza lavorare e affaticarsi troppo,  si è riunito il  cartello dei partiti dell’industria finanziaria. Insieme azionano il motore del debito: i complessi partitici si fanno finanziare i loro debiti dalle banche e per questo i “mercati” sono “nello spazio” se la faccenda si fa dura.
Bisogna lodare Van Rompuy, il burocrate di legnoche in Europa non avrebbe mai l’1% dei voti dei cittadini, per saper menare il can per l’aia. Il Parlamento EU non serve alla formazione delle volontà democratiche in Europa. E’ una riserva aggiuntiva delle Spa partitiche perchè per esprimere un “desiderio” al Consiglio, non servono 751 funzionari.
Nella logica di Van Rompuys basterebbe infatti che 28 parlamenti delle nazioni avessero un voto non vincolante, come quello del mostruoso Parlamento europeo.
Quindi si risparmierebbe denaro al contribuente europeo che potrebbe darlo per le cose per cui desidererebbe decidere privatamente, senza una tutela statale
(…) la frase di Herman Van Rompuys: „ al cittadino è molto chiara la differenza tra il Parlamento e coloro che veramente decidono.“ – è un appello al voto, che non ha bisogno di frivolezza dialettica.
Chi va a votare si rende scimmia, dato che gli viene chiarito prima del voto che il suo voto non vale nulla. Chi non va, rafforza tuttavia la frazione dei tecnocrati nella EU.
Tratto da saluteolistica.blogspot.fr

Secondo uno studio della Princeton University l’America non è più una democrazia!

nuovo-ordine-mondiale-nwo

I politicanti nostrani, quando vogliono avvalorare una propria tesi politica, spesso prendono ad esempio gli Stati Uniti, il faro luminoso della democrazia occidentale.
Ogni riforma costituzionale, ogni provvedimento economico e ogni prospettiva sociale, se vigente negli Stati Uniti, allora è lecita ed esportabile in ogni parte del mondo.
Tuttavia, questa prospettiva potrebbe essere diventata più miope di quanto non si creda, sopratutto dopo la recente pubblicazione di uno studio prodotto dalla prestigiosa Università di Princeton.
Nella loro riflessione, i professori Martin Gilens e Benjamin I. Page spiegano che gli Stati Uniti sono ben lungi dall’essere una democrazia, come la maggior parte degli americani e della popolazione terrestre credono. In realtà, la federazione di stati nordamericani è ormai più vicina ad un’oligarchia aziendale!
I ricercatori hanno preso in esame i dati provenienti da circa 1800 provvedimenti politici che coprono 20 anni di attività governativa statunitensi. Ebbene, i dati hanno rivelato una decisa svolta verso gli interessi elitari di una piccola classe dominante, composta da membri potenti che esercitano il controllo totale sull’intera popolazione: il governo degli Stati Uniti rappresenta, dunque il cittadino ricco e potente, non più il cittadino medio.
Sebbene queste “rivelazioni” possono sembrare “ovvie” a chi è uso a frequentare teorie del complottismo secondo le quali è una ristretta élite a governare il mondo sotto le false vesti della democrazia, lo studio contribuisce a illustrare quanto sta succedendo realmente negli Stati Uniti e a porre lo scenario nel quale ci troviamo al di fuori di qualsiasi complottismo o propaganda populista.
Le politiche messe in atto tra il 1981 e il 2002 mostrano lo spiccato atteggiamento della classe politica americana a favorire i grandi agglomerati patrimoniali a scapito del cittadino medio, con lo scopo di tutelare gli interessi degli individui ricchi e a mantenere le cose come sono.
“Il punto centrale che emerge nella nostra ricerca è che le élite economiche e i gruppi organizzati che rappresentano gli interessi commerciali hanno un impatto sostanziale sulla politica del governo degli Stati Uniti, mentre i gruppi di interesse di massa e dei cittadini medi hanno poca o nessuna influenza”, spiegano i ricercatori.
Non è una novità, direte voi. “Gli americani godono di molte funzioni per la governance democratica, come regolari elezioni, libertà di parole e di associazione. Ma noi crediamo che se la politica è dominata da potenti organizzazioni imprenditoriali e da un piccolo numero di ricchi, le pretese americane di essere una società democratica sono gravemente minacciate”. Chapeau!

Fonte

Due 50enni avvistano gli Ufo a Palermo “Erano otto schierati in formazione”

ufo a palermo 

 Davanti al porticciolo di Sant'Erasmo

“Li avete visti, li avete visti. Erano otto in formazione lì davanti al porticciolo di Sant’Erasmo”. Due uomini di 50 anni, ancora con il cellulare in mano, sono ancora storditi e cercano conferme per quello che hanno visto (o avrebbero visto) nel cielo davanti al Foro Italico di Palermo.
Sono stati immobili per alcuni minuti a guardare il cielo e a scrutare tra le nuvole i possibili oggetti che si muovevano secondo un preciso sincronismo.
“Erano lì davanti. Erano tutti uguali. Una fusoliera di argento vivo. Bellissimi. Non erano come degli aerei, avevano una forma stranissima. Ho fatto delle foto – racconta uno dei due – Spero che qualcosa sia rimasto impresso. Andavano a velocità incredibile. Sono senza parole. Quello che ho visto è scioccante. Non credevo mi fosse capitata una cosa simile nella mia vita”.
I due uomini a prima vista sembrano sobri e perfettamente lucidi. Due persone che hanno iniziato a chiedere a chi si trovava nel grande prato del Foro Italico se fossero stati gli unici ad assistere a quell’incredibile evento. Tra lo stupore generale i due sono rimasti per lunghi minuti a raccontare quello che avevano visto.
Tra scetticismo e qualche sorriso ironico però in tanti hanno alzato la testa e iniziato a scrutare il cielo, nella speranza di poter vivere la stessa emozione.



SECRETO OVNI: DECLARACIONES DE ALTO NIVEL



http://www.davidparcerisa.org
Parece que cuando se habla de OVNIs, la mayoría de la gente sigue bajo el concepto de "algo desconocido" o "dudoso", simplemente por la sugestibilidad que los medios le han dado al tema. Unos medios comprados por una política muy bien elaborada de difusión de ideas superfluas y banales. La realidad es muy distinta. Solo hay que preguntarse, ¿Porqué no aparecen en los grandes medios las declaraciones de los Astronautas y funcionarios del gobierno, la NASA, la CIA, y los máximos expertos científicos que se enfrentaron al fenómeno OVNI? La respuesta es simple; es una verdad incómoda, que haría tambalear la mayor parte de instituciones religiosas, políticas, tecnológicas, y científicas de nuestra sociedad. ¿Desea usted seguir creyendo a los medios oficiales que mienten descaradamente y reportan cuentos para niños? O bien, ¿desea usted hacer el esfuerzo de obtener información que permanece acallada por un poder elitista que lo único que pretende es engañarle? En este video, podremos escuchar las declaraciones de los Astronautas y científicos más cualificados de la historia moderna. Allá cada cual con sus conclusiones...

UFO CIGAR Caught By Curiosity NASA On Mars, April 29, 2014



For More Exclusive Information on UFO
EXPLANATION: https://www.youtube.com/watch?v=-U2M3...

AREA ZONE 51 & UFOs: http://areazone51ufos.blogspot.com
ANCIENT ALIENS ON MARS: http://ancientaliensmars.blogspot.com
BEST ALIEN MOVIES: http://erigia.blogspot.com

If you have captured anything Amazing regarding UFOs contact UFOvni2012 Via Facebook!
https://www.facebook.com/UFOvni2012?r...

Follow UFOvni on Twitter: https://twitter.com/GiavedoniEric

http://www.youtube.com/UFOvni2012
http://www.youtube.com/EriGIA007

Music Aronica Giacomo: https://www.facebook.com/giacomo.aron...

UFO Sightings H "BOMB" Crashes In America! Bill Clinton Deception? April 2014



UFO Sightings Hydrogen BOMB Crashes In America! Bill Clinton Deception? April 2014 Ben Henson Former FBI Agent Shares His Annalist Of Bill Clinton on the Jimmy Kimmel Show!

Ben Hansen Bill Clinton Full Video https://www.youtube.com/channel/UC1Rp...

If you have captured anything Amazing regarding UFOs contact Thirdphaseofmoon Via Skype or Facebook!

Thirdphaseofmoon Album By Paul Barrett https://itunes.apple.com/us/album/thi...

Thirdphaseofmoon Radio http://www.blogtalkradio.com/thirdpha...

Visit our new website http://www.thirdphaseofmoon.net/
Facebook https://www.facebook.com/blake.cousins.3
Twitter https://twitter.com/Thirphaseofmoon

Breaking News! UFO Sightings On Major Airliner Multiple Eyewitness! RAW and Enhanced April 2014

Breaking News! UFO Sighting On Major Airliner Multiple Eyewitness! RAW and Enhanced April 2014

More Coming soon On This Incredible Catch From Thirdphaseofmoon Subscribe Now!

If you have captured anything Amazing regarding UFOs contact Thirdphaseofmoon Via Skype or Facebook!

Check out the Thirdphaseofmoon App! https://play.google.com/store/apps/de...

Music by Eivind Bjordal & Paul Barrett - www.kv5.co.uk

 UFO Sightings Major Airliner Passengers Witness Multiple UFOs!! Shocking Footage April 2014~ New Enhancements, and Reactions from Dr. J and Former FBI Agent Ben Hansen! 

If you have captured anything Amazing regarding UFOs contact Thirdphaseofmoon Via Skype or Facebook!

Music Thirdphaseofmoon Album On iTunes Click Link! https://itunes.apple.com/album/third-...

Thirdphaseofmoon Radio http://www.blogtalkradio.com/thirdpha...

Visit our new website http://www.thirdphaseofmoon.net/
Facebook https://www.facebook.com/blake.cousins.3
Twitter https://twitter.com/Thirphaseofmoon

UFO Over Mars Caught By Rover, April 2014, UFO Sighting News. Email Report.

Date of discovery: April 23, 2014
Location of discovery: Mars
Source: Email Report

This came  in our email today here at USD. It shows a rising/setting sun and the glare and suns angle is causing the object to become visible to the rover. This UFO would normally be invisible to the rover, but the suns angle highlights its edges as it sets. This object is clearly flying and looks like a disk tilted at 45 degrees. The line of the UFO (in red) is not lined up with the sun (blue), but actually aimed over and past it. Notice the angle of the blue line does not line up with the tilt of the UFO. This is proof that the object is not just a reflection or glare caused by the sun, but a flying object over Mars. SCW
Source

Most remarkable UFO sightings in April 2014

 
2nd April 2014; triangle UFO - Bugibba, Malta

 

           UFODI: Huge UFO Recorded Moving Over Birmingham UK 10/04/2014 

 

Maassluizer filmt UFO

 

UFO Sighting: CUBE Shaped UFO- Los Angeles, CA, April 2014

 

Las Vegas UFO Video : April 16, 2014 

 

 Triangle UFO over Carrizozo, New Mexico 21 April 2014


 



 

 


 

 


UFO in the forest of Cadiz Spain ▬ OVNI En Cadiz España 29/04/2014



OVNI En Cadiz España 29/04/2014
Credit.↔ Caraoscura Jose Loreto Suarez.

UFO Out Of The Cloud Near The Plane, April 25, 2014



For More Exclusive Information on UFO
NEW EXPLANATION: https://www.youtube.com/watch?v=SdwHn...

http://areazone51ufos.blogspot.be/201...

AREA ZONE 51 & UFOs: http://areazone51ufos.blogspot.com
ANCIENT ALIENS ON MARS: http://ancientaliensmars.blogspot.com
BEST ALIEN MOVIES: http://erigia.blogspot.com

If you have captured anything Amazing regarding UFOs contact UFOvni2012 Via Facebook!
https://www.facebook.com/UFOvni2012?r...

Follow UFOvni on Twitter: https://twitter.com/GiavedoniEric

http://www.youtube.com/UFOvni2012
http://www.youtube.com/EriGIA007

Music Aronica Giacomo: https://www.facebook.com/giacomo.aron...

lunedì 28 aprile 2014

Ufo avvistato sul cielo di Sezze Romano (Latina), ecco le immagini

1 - UFO A SEZZE ROMANO

Una donna, come avviene per tutti gli avvistamenti ufo, è stata improvvisata spettatrice di uno strano ed enigmatico fenomeno verificatosi sul mare antistante Sezze Romano in quel di Latina. Ecco come è avvenuto il fatto a cui h assistito: “ Ricordo che, ero andata fuori al balcone di casa mia. Mi accorgo, guardando il mare ed il suo orizzonte, di un qualcosa in cielo che non avevo mai visto. Appare un oggetto in che, ad occhio nudo mi dava l’impressione di essere composto da due sfere, non so se unite o separate. Il tutto mi appariva molto lucente e di un colore bianco pulsante. Non so se fossero immobili o si muovessero lentamente”. Nel caso di Sezze Romano potrebbe anche trattarsi di un fenomeno ottico come ad esempio un parelio o simili. Per ora trattasi di un oggetto volante non identificato la cui natura è quindi ignota. Un ufo che se spiegato, cesserà di essere tale.

Fonte

"Conseguenze. Vajont e Fukushima": mostra fotografica a Villa Breda Eventi a Padova „"Conseguenze. Vajont e Fukushima": mostra fotografica a Villa Breda“

Dal 25/04/2014 Al 18/05/2014
L'assordante silenzio di ciò che rimane dopo una tragedia che lascia dietro di sé morte, distruzione e smarrimento: questo è Conseguenze, la mostra fotografica che per la prima volta racconta, allo stesso tempo, cosa rimane dopo le tragedie del Vajont e di Fukushima.
40 fotografie in bianco e nero e a colori in cui Uma Kinoshita, giapponese, e Michele Mattiello, padovano, rivelano la disperazione e il dolore di chi ha perso tutto nelle due catastrofi del 9 ottobre 1963 e dell'11 marzo 2011.
L'esposizione è organizzata dalle Associazioni "Viviamo Villa Breda" e "Benvenuto Cellini", con il patrocinio della Regione Veneto e dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, e la collaborazione del CRAF, Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia.
La mostra sarà inaugurata venerdì 25 aprile alle ore 16.00 a Villa Breda di Ponte di Brenta (via San Marco 219) e resterà aperta al pubblico fino al 18 maggio 2014, nei giorni prefestivi dalle ore 16.00 alle ore 18.00 e nei giorni festivi anche dalle 10.00 alle 12.00. L'ingresso è gratuito. La visita è possibile anche su appuntamento, contattando il numero 338 1446946 (Lucia).
Saranno presenti l'Assessore alla Cultura Andrea Colasio, i fotografi Michele Mattiello e Uma Kinoshita, e Andrea Prandstraller, regista del documentario "Vajont '63. Il Coraggio di Sopravvivere".
La mostra nasce dall'incontro tra Uma e Michele, in occasione di una rassegna fotografica ad Arles, in Francia, nel 2012. Scoprono che nei loro progetti "Lost in Fukushima" e "Tracce" le fotografie sono un mezzo per raccontare le conseguenze di una catastrofe naturale.
Uma Kinoshita usciva all'alba per catturare i luoghi colpiti e sceglie come simboli della tragedia Souma, città di mare colpita dal più grande tsunami, e Katsurao, villaggio di montagna gravemente contaminato dalle radiazioni. È la prima volta che una fotografa giapponese realizza in Italia una mostra fotografica su Fukushima.
Michele Mattiello, circondato da un silenzio disarmante, sceglieva soprattutto la notte per percorrere le strade di Erto, unico luogo sopravvissuto alla tragedia che ne porta ancora le tracce. Qui immortala case, strade, persone. Nelle sue fotografie coglie il contrasto tra la desolazione di Erto vecchia, evacuata dopo la tragedia, e la vitalità ritrovata con la processione del venerdì Santo, quasi simbolo del calvario vissuto dalla gente del paese ma, allo stesso tempo, momento di ritrovo per gli abitanti.
L'esposizione si colloca nell'ambito di "Parcoscenico", cartellone che raccoglie le iniziative che le Associazioni "Viviamo Villa Breda" e "Benvenuto Cellini" propongono a Villa Breda.
Oltre alla mostra fotografica, nei mesi di giugno e luglio verranno proposte la seconda edizione del Premio Nazionale di Land Art e la rassegna teatrale estiva di adulti e ragazzi.


NASA Curiosity Rover Gets Up Close And Personal With A Martian Rock Named ‘Windjana’

NASA’s Curiosity Mars rover is currently at “the Kimberley,” a rock outcrop that features some interesting drilling targets, in particular Martian sandstones. Over the weekend, Curiosity spent time analyzing a particular sandstone slab, named “Windjana,” to determine if it is a potential drilling candidate.

Curiosity Mars Rover Potential Sandstone Drill Target  

NASA Curiosity Mars Rover is investing a sandstone rock as a potential drill target.  NASA/JPL-Caltech/MSSS
ADVERTISEMENT
According to NASA, Curiosity will use its onboard cameras, laser and X-ray spectrometer to determine the sandstone’s composition. If the sandstone passes Curiosity’s initial inspection, it will become the third Martian rock drilled by Curiosity. The rover previously drilled into two mudstone rocks in Yellowknife Bay in 2013 which led to evidence of an ancient Martian lakebed that could have supported life.
Curiosity’s engineers and scientists hope the potential sandstone target will yield a similar scientific bounty as the rocks could provide new insights into Mars’ ancient environment. According to Michael Malin, principal investigator for the Mast Camera and the Mars Descent Camera on Curiosity, some sandstones are more resist to erosion than other sandstones and the composition of these rocks could help identify ancient environmental conditions.


John Grotzinger, Curiosity Project Scientist from the California Institute of Technology, said in a statement, “We want to learn more about the wet process that turned sand deposits into sandstone here. What was the composition of the fluids that bound the grains together? That aqueous chemistry is part of the habitability story we're investigating.” For the researchers, analyzing the "cement," material that fills the space between the grains of sand in the rock, can determine if the rock developed in wet conditions.
If the sandstone meets the criteria of Curiosity scientists and engineers, the rover will use its onboard drill to collect samples of the sandstone’s interior and its scientific instruments, such as the Sample Analysis at Mars, to analyze the rock.

Curiosity Mars Rover  

NASA's Curiosity rover is seen investigating Windjana, the sandstone rock that could be a potential drill target, on Saturday.  NASA/JPL-Caltech
On Saturday, raw images from Curiosity’s right Navcam show the rover at work analyzing Windjana, named after Windjana Gorge which is located in the Kimberley region of Western Australia.

Charles Poladian

Source

FOTO: la mappa lunare della NASA. Viaggiare sulla luna con un click

Il fascino della luna resta immortale nonostante lo scorrere del tempo. La sua eleganza eterea che splende nel cielo diventa sempre più a portata di mano grazie alle nuove scoperte della NASA

LA MAPPA LUNARE DELLA NASA - Per chi ha sempre desiderato ammirare un anfratto dell’universo da vicino o ha sognato di diventare un astronauta, la NASA ha recentemente pubblicato una mappa interattiva lunare grazie alla quale è possibile passeggiare sulla luna restando comodamente a casa propria. Con un semplice click la luna si mostra in tutta la sua bellezza dinanzi ai nostri occhi: il mosaico ha le stesse funzioni basilari di google maps, fatta eccezione per  l’amato omino che si intrufola nelle strade di tutto il mondo.
mappa lunare nasa
Un cratere lunare visibile dalla mappa online

IL LUNAR RECONNAISANCE ORBITER - Il mosaico interattivo messo a disposizione dalla NASA ritrae esclusivamente il Polo Nord della luna ed è costituito da una collezione di circa diecimila immagini. Il progetto di mappatura lunare è stato avviato nel 2009 con il lancio del Lunar Reconnaisance Orbiter (LRO) ed è consultabile online sul sito ufficiale dedicato alla missione della sonda. Sino a oggi la mappa del Polo Nord lunare copre una superficie del satellite pari a circa due milioni di metri quadrati e le immagini hanno una risoluzione di due metri per pixel.
mappa lunare nasa
Un giovane cratere lunare

Se si volesse stampare l’intero mosaico lunare sarebbe necessario un foglio lungo più di cento metri. Oltre al fascino che emana l’esclusiva mappa lunare della NASA destinata al pubblico, il Lunar Reconnaissance Orbiter ha soprattutto la funzione di raccogliere dati fondamentali per le ricerche spaziali, in particolare per analizzare al topografia lunare, scoprire la presenza di  radiazioni nei pressi della sua orbita, studiare i possibili siti di atterraggio e i futuri allunaggi. Sul sito ufficiale è inoltre disponibile un video-tour che racconta dettagliatamente le fasi del progetto, condite con alcuni aneddoti fondamentali sulla storia delle navicelle spaziali.
mappa lunare nasa
Il Lunar Reconnaissance Orbiter (wikimedia.org)

UN TOUR EMOZIONANTE - Un progetto ammaliante che offre uno sguardo sui misteri dell’universo alimentando la fantasia degli appassionati che, con un veloce click, saranno catapultati sulla superficie lunare sentendo scorrere nelle vene, per qualche attimo, la stessa ebbrezza che Neil Armostrong avvertì nel lontano 1969.

Rachele Sorrentino

Foto preview: startbyzero.com



Fonte 

Commento di Oliviero Mannucci: Un esperienza migliore di questa l'ho fatta con un telescopio motorizzato a circa 500 ingrandimenti . Usando la pulsantiera con il movimento più lento in dotazione, l'effetto di sorvolare la Luna era assicurato. A 500 ingrandimenti è come trovarsi a meno di mille  chilometri dalla sua superficie. Si vedono chiaramente crateri di poche centinaia di metri e le ombre delle montagne lunari sono evidentissime. Provare per credere.