giovedì 24 aprile 2014

Con l’alimentazione ha sconfitto il cancro,per i medici aveva 9 mesi di vita


http://www.sapereeundovere.it
http://www.sapereeundovere.it

Quando Stamatis Moraitis nativo greco viveva negli Stati Uniti, li è stato diagnosticato un cancro ai polmoni gli hanno detto che gli erano rimasti nove mesi di vita. A quel tempo, era nella metà degli anni Sessanta. Ecco uno sguardo alla sua linea temporale, ma non preoccupatevi di rompere una scatola di fazzolettini: sei mesi nel suo viaggio, ha iniziato a sentire molto meglio. Venticinque anni dopo, quando andò a visitare i suoi medici statunitensi durante un viaggio dal  isola greca, Ikaria, ha saputo che erano morti i suoi medici. Oggi, lui è vive al massimo la vita a 98 anni.
Cibi freschi e sani sono la chiave della lotta contro il cancro
Il suo segreto? Oltre a circondarsi di amore nei rapporti con amici e familiari e fare tantissimo esercizio, egli pianta alimenti nel suo giardino curai il suo uliveto quotidianamente. Egli oggi è privo di cancro, semplicemente a causa dello stile di vita che vive in Grecia, è stata sua scelta rifiutare la chemioterapia e farmaci qualsiasi tipo. Medicina mente-corpo, il medico  fondatore del programma Medicina del Health Institute, e la Dottoressa. Lissa Rankin, lei ritiene a pieno che si possa  imparare da Moraitis. Suggerisce di prendere spunto da persone come lui che hanno vissuto a lungo, una vita sana, soprattutto a fronte di una malattia pericolosa per la vita. Uno dei suoi migliori suggerimenti è quello di “mangiare verdure, evitare i prodotti di origine animale, consumare grandi quantità di olio d’oliva, evitare alimenti trasformati … “e di rimanere circondati da gente simile.
I migliori alimenti per aiutare a combattere il cancro al polmone
Mentre la maggior parte della frutta e verdura fresca sono nutrienti per il corpo, quelli determinati in particolare spiccano quando si tratta di combattere il cancro al polmone . Secondo il Journal of National Cancer Institute , persone che mangiano regolarmente mele ha il 60% ha meno rischio di cancro al polmone rispetto a coloro che non consumano frutta ricca di flavonoidi. Altri alimenti legati alla prevenzione del cancro al polmone sono,verdure come  cavoli e broccoli. L’olio d’oliva,in gran parte di una dieta mediterranea, ha anche dimostrato che riduce il rischio di tumori del colon e del cancro al seno. Il consumo di olio extra-vergine d’oliva nel’arco della giornata può essenzialmente disattivare le cellule tumorali che cercano di sopravvivere e distruggere il corpo. E ‘stato dimostrato anche l’efficacia nel mantenere a bada una serie di altri tipi di tumori, come cancro al seno e cancro allo stomaco.  ( Fonte )

Commento di Oliviero Mannucci: A quante persone ho consigliato una dieta vegetariana? Centinaia, se non migliaia. A quante persone ho detto di non fumare? Centinaia, se non migliaia. Quanti sono diventati vegetariani tra questi? Una minima parte. Quanti hanno smesso di fumare tra questi? Una minima parte. La maggior parte adduce come scusa la classica frase: Ma si, tanto di qualcosa bisogna morire! Quanti fra questi si sono ammalati? Molti. Quanti tra questi non hanno pianto o non si sono lamentati del tumore che ineluttabilmente hanno poi sviluppato. Una minima parte.  Prima di ammalarsi fanno tutti gli spacconi. Ti prendono in giro.... Ma come sei vegetariano? Non sai cosa ti perdi? Non fumi ? Ma qualche vizio bisogna averlo nella vita? Poi quando si ammalano piangono come bambini e se la fanno nei calzini. Fate meno gli spacconi piuttosto, prendete meno in giro chi ha più cervello di voi e datevi una regolata. La vita è un bene prezioso. Viviamo già in mondo contaminato da tante sostanze pericolose, inutile andarsele anche a cercare. Ti può andare bene, ma soprattutto ti può andare male. Uomo avvisatomezzo salvato! E ricordatevi, non sono i vizi che dobbiamo sviluppare, ma le virtù.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.