lunedì 13 aprile 2015

HILLARY CLINTON: CANDIDATA PRESIDENZIALE PRO-DISCLOSURE?

 
Hillary Clinton

Coloro che auspicano il tanto sospirato disclosure sugli UFO, la considerano (visti I precedenti in famiglia) la candidata presidenziale ideale. E lei, la Clinton, non tradisce le attese annoverando tra le sue schiere di sostenitori anche Steven Bassett, uno dei più famosi ricercatori ufologici degli States.
Bassett, lobbista convinto, unico a condurre negli ultimi tempi una lotta serrata con l’amministrazione americana per abbattere il muro di gomma sulla realtà aliena, ritiene che un’eventuale ascesa alla Casa Bianca dell’ex first lady sia la più auspicabile, se si vuol tentare di arrivare finalmente alla verità.
Dello stesso tenore, le dichiarazioni di un altro famoso ricercatore UFO, Michael Salla, che afferma: “Penso che Hillary possa giocare un ruolo positivo nell’ottenere questo tipo di informazioni. La Clinton va considerata la candidata pro-disclosure, molto più di Jebb Bush che rappresenta invece lo status quo”.
Il sostegno della comunità ufologica potrebbe quindi avere un peso sostanziale nella campagna presidenziale di Hillary Clinton, anche grazie all’apporto fondamentale di un altro politico favorevole al disclosure, John Podesta, sceso apertamente a fianco di quest’ultima per appoggiarne ufficialmente la candidatura. Ricordiamo che Podesta fu, al tempo della presidenza di Bill Clinton, capo dello staff presidenziale e consigliere dell’attuale presidente Obama, e molto probabilmente sarà la punta di diamante della squadra che collaborerà con l’ex first lady, nel caso venga nominata ufficialmente Presidente degli Stati Uniti d’America.
Anche la stretta connessione della famiglia Clinton con Laurence Rockfeller, che nel 1993 chiese ufficialmente al governo di rilasciare tutte le informazioni raccolte sugli UFO e le relative attività sul nostro pianeta (nota come “Iniziativa Rockfeller”), non fa che accrescere, negli ultimi sondaggi, la credibilità di Hillary all’interno della comunità ufologica, fors’anche per la promessa fatta da quest’ultima di seguire le orme del marito Bill, in fatto di acquisizione e divulgazione di notizie concrete su questo importante argomento. Non resta quindi che rimanere a guardare, sperando che, ancora una volta, le aspettative non vengano deluse come avvenuto in passato.


Danilo Iosz


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.