Statistiche

venerdì 24 dicembre 2010

FASCI LUMINOSI ANOMALI SULLA LUNA VISTI DAGLI ASTRONAUTI E FOTOGRAFATI DALLE SONDE

Fonte: http://www.universetoday.com/81727/lunar-dust-transport-still-a-mystery/

alt

In alcuni momenti la Luna sembra avere una tenue atmosfera. Questa sposta e lancia particelle di polvere dalla superficie lunare che poi ricadono su di essa. Le prime osservazioni, durante i periodi del Surveyor e l'Apollo, furono del tutto inaspettate e oggi gli scienziati stanno ancora cercando di capire il verificarsi del fenomeno. La prima indicazione che qualcosa di strano stava accadendo sulla superficie lunare si è verificata nel 1960, le telecamere della sonda Surveyor, che puntava verso l'orizzonte occidentale, notarono una nube luminosa che si librava sulla superficie lunare. Il fenomeno durò diverse ore.

"Ci sono altre briciole e pezzi di osservazioni di questo tipo", ha detto il Dottor Mihaly Horanyi presso il Boulder’s Laboratory for Atmospheric and Space Physics dell'Università del Colorado. "Per esempio, gli astronauti dei moduli di comando Apollo, che rimasero in orbita attorno alla Luna, speravano di riprendere le immagini del cielo buio, ma era presente luce diffusa proveniente dalla polvere nello spazio interplanetario. La luminosità apparve di seguito anche sulla superficie lunare, ad indicare che in qualche modo la polvere si sollevava dalla superficie selenita".

alt

Mentre gli astronauti dell'Apollo 8, 10 e 15 riportarono tutte le nubi di polvere, nel 1972 l'equipaggio dell'Apollo 17 vide più volte e disegnò (vedi disegni sopra) quello che loro definivano "bande", "stelle filanti" o "raggi crepuscolari"che erano visibili per circa 10 secondi prima dell'alba lunare o del tramonto lunare. In aggiunta al mistero, anche sull'Apollo 17, c'era un rilevatore di polvere posizionato sulla superficie degli astronauti, il Lunar Ejecta and Meteorite Experiment, che avrebbe dovuto misurare gli impatti ad alta velocità dei micrometeoriti che colpiscono la Luna.

" Le misurazioni, invece, hanno mostrato un aumento di flussi di particelle che si è sollevato un centinaio di volte in cui il giorno tendeva alla notte, e la notte, in quella posizione della Luna, si trasformò in giorno", disse Horanyi.

alt

Sopra foto di un misterioso "fascio luminoso" sulla Luna immortalato il giorno 6 aprile 2009 (Fonte foto)

Si è pensato che la Luna non abbia atmosfera, e Horanyi dichiara che altri processi sono probabilmente correlati con il plasma e le radiazioni ambientali della Luna. "I processi elettro-dinamici in prossimità della superficie lunare, possono avere campi elettrici abbastanza forti , e la superficie lunare può avere cariche abbastanza elettrostatiche, che possono diffondere la polvere liberamente e mescolarla e, in qualche modo, spostarla in superficie".

In altre parole, la carica elettrostatica della superficie lunare causa il sollevamento oppure la precipitazione della polvere causando, in qualche modo, cambiamenti nella luce solare.

Horanyi afferma che questo tipo di cose è stato visto su altri corpi privi di aria, come Mercurio, comete e asteroidi.

"Per esempio, il quasi atterraggio sull'asteroide Eros", ha dichiarato Horanyi, "fece osservare che il fondo dei crateri era colmo di polveri sottili , che non c'è abbastanza atmosfera, e sicuramente il corpo è troppo piccolo per essere scosso dall'asteroide - teoria dei terremoti asteroidali - . Questo fa in modo che il possibile trasporto sia una specie di trappola oppure crei polvere che si accumula in altre regioni o importarla da altre. Questo è probabilmente dovuto ad un effetto plasma".

Horanyi e altri scienziati hanno fatto in seguito alcuni esperimenti di laboratorio per cercare di replicare l'ambiente lunare e per verificare se può avvenire un trasporto di polveri in quelle condizioni.

Per avere una risposta definitiva al fenomeno si spera in una missione denominata LADEE (Lunar Atmosphere and Dust Environment Explorer), il cui lancio è previso per l'anno 2013 e che avrà il compito di sorvolare a bassa quota la superficie lunare, ad un'altezza di circa 30-50 chilometri.


Commento di Oliviero Mannucci: se ti interessa l'argomento vedi su Google : TLP lunari

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.