lunedì 19 maggio 2014

Astronomia: nuovo telescopio a Capannori, il più grande in Toscana

http://www.capannorieventi.eu/images/-home/-giugno2010/telescopio_osservatorio.jpg

E’ il telescopio piu’ grande della Toscana quello inaugurato stamani all’osservatorio astronomico e ambientometrico di Capannori situato a Vorno in localita’ Gallonzora. Il nuovo strumento, un Cassegrain da 60 cm di apertura e avente 590 cm di lunghezza focale, permettera’ di compiere sofisticati studi degli oggetti celesti coinvolgendo sia il mondo della ricerca, sia quello scolastico. Erano presenti Piero Salinari, ex vice direttore del “Large Binocular Telscope”, uno dei piu’ grandi telescopi del mondo situato in Arizona (Usa), Corrado Bartolini, professore associato presso il dipartimento di Astronomia dell’Universita’ di Bologna e Adalberto Piccioni, professore, ora in pensione, di tecnica di astrofisica all’Universita’ di Bologna. Presenti al battesimo della nuova strumentazione anche il sindaco Giorgio Del Ghingaro insieme alla giunta e il direttore dell’osservatorio e presidente di IRF (Istituto di ricerche fotometriche) Matteo Santangelo. “A Capannori abbiamo creato tre poli scientifici. Il parco ‘Toscana Nanotech’ di Segromigno in Monte, per le nanotecnologie e per il trasferimento tecnologico a nuove imprese, l’aeroporto di Capannori, per le sperimentazioni sui droni da impiegare in attivita’ di difesa civile, e l’osservatorio astronomico ambientometrico di Vorno – ha affermato il sindaco Del Ghingaro -. Una struttura, questa, che abbiamo potenziato per supportare la ricerca e per fornire validi strumenti didattici agli studenti del territorio. Rilevante e’ anche la sua funzione divulgativa e di attrazione turistica, come testimonia il ‘tutto esaurito’ nelle serate di osservazione del cielo che vengono periodicamente organizzate”.

Fonte

Commento di Oliviero Mannucci: Altro che chiacchiere! Qui le cose si fanno sul serio, no come certe persone che conosco io, tutto fumo e niente arrosto. Vedi " Osservatorio Polifunzionale del Chianti", dove sono stati spesi tanti soldi per costruire una struttura con una cupola di sei metri che doveva ospitare un telescopio niente meno che di un metro di diametro e poi grazie all'incompetenza di molti, politici in primis, è stato fatto un gran baraccone, con tanto d'inaugurazione di  Margherita Hack, ma di fatto il telescopio da un metro non c'è. Che osservatorio è un osservatorio senza telescopio. L' " Osservatorio" Polifunzionale del Chianti, più una scenografia Hollywoodiana  che un osservatorio!

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.