domenica 11 maggio 2014

L'ex senatore statunitense Mike Gravel ribadisce: gli extraterrestri stanno monitorando il nostro pianeta

Mike Gravel, ex senatore e candidato presidenziale nel 2008 ha confermato quanto già da lui affermato lo scorso anno. Il 2 Maggio 2013, durante lo svolgimento della conferanza di Washington sulla "UFO Discloure" aveva affermato, davanti a ricercatori, ex agenti dei servizi americani ed ex militari e politici, che gli Stati Uniti d'America possiedono una forza militare attiva nello spazio.


La sua eclatante affermazione  è supportata da molte persone, tra cui professori, astronauti, ufficiali militari ed esponenti politici che in passato hanno fatto affermazioni analoghe. Del resto se leggerete la documentazione ufficiale della CIA, che grazie al FOIA ( Freedom of Information Act) è ora disponibile su internet, troverete chiaramente scritto che fin dal 1947 il governo statunitense sa della presenza extraterrestre sul nostro pianeta, e che gli alieni stanno monitorando il nostro pianeta a causa dell'utilizzo delle armi nucleari a livello sperimentale. L'affermazione dell'ex senatore Mike Gravel ci dice in pratica che esiste un programma spaziale statunitense occulto e parallelo a quello ufficiale, che è nelle mani del Pentagono, più che della NASA. Questa notizia conferma quindi quanto detto da George Bush, ex presidente degli USA, che quando era in carica disse che era necessario vietare l'accesso allo spazio a chi era nemico degli Stati Uniti d'America.




 Il NORAD, lo Space Command, e anche la NASA, sono quindi a conoscenza che le navi aliene hanno la facoltà, non solo di disattivare le testate nucleari terrestri, ma di lasciare senza energia elettrica l'intero pianeta. Inoltre i militari sanno anche che sul nostro pianeta operano circa 40 razze aliene che stanno monitorando le attività di noi terrestri, soprattutto quelle militari, per evitare autodistruzione del genere umano. Il senatore Mike Gravel ha continuato dicendo che molte persone sulla Terra si stanno rendendo conto di cosa c'è oltre il muro di gomma, un muro che di fatto cerca d'impedire alla popolazione di comprendere i veri scopi di chi ha provocato volutamente la crisi economica globale che il pianeta sta vivendo.


Oliviero Mannucci

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.