venerdì 3 ottobre 2014

Foresta di Rendlesham: la storia continua

Alzi la  mano chi ancora non conosce l'incidente della foresta di Rendlesham del 26  Dicembre 1980? Un classico caso ufologico in cui furono coinvolti militari addestrati a riconoscere le lucciole dalle lanterne, oramai raccontato e presentato più volte attraverso i più svariati mezzi d'informazione

Per i più disattenti, ricordo che avvenne appena al di fuori, niente di meno che, dalla base militare della RAF di Woodbridge, che è attualmente in uso alla US Air Force. Uno di quei casi che fa parte, non solo della storia della ufologia, ma di quello zoccolo duro che i scettici non potranno mai intaccare con le loro astruse ed improbabili spiegazioni.

Era la notte del 26 dicembre del 1980, un soldato della base aerea statunitense di Woodbridge mentre faceva una ronda di servizio, vide una luce rossa piuttosto intensa  provenire dalla vicina foresta di Rendlesham. Pensando ad un aereo precipitato, il soldato si mise in contatto con la torre di controllo della base, che rispose che non c’era in corso alcun volo né da Woodbridge né dalla vicina base di Bentwaters. 

http://www.extremamente.it/wp-content/uploads/2011/08/cartina-inglese.jpg

Le autorità della base inviarono cosi una pattuglia di tre uomini per accertare i fatti. Vennero  inviati il sergente James Penniston e gli avieri John Burroughs ed Edward Cabansag.

 I tre uomini penetrati nella foresta udirono tutti gli animali emettere forti versi, come se tutte le bestie della foresta fossero nel panico piu totale. Arrivati oramai nei pressi della fonte luminosa, i tre uomini si trovarono in una radura, al centro della quale videro una forte luce di colore tra il giallo e il bianco, che  proiettava in basso una intensa luce blu, mentre in alto era sormontata come da una sorta di lampeggainte che emetteva luce rossa a intermittenza. 

http://www.newnotizie.it/wp-content/uploads/2010/11/Rendelsham-ufo-294x224.jpg

Avvicinandosi ancora, il sergente Penniston si accorse che si trattava di un oggetto metallico di forma piramidale, il quale sembrava poggiare su una specie di treppiede. Improvvisamente, l’oggetto si alzò di circa un metro e partì muovendosi in orizzontale verso la foresta con una traiettoria a zig-zag. I tre militari cercarono di riprendere contatto con l’oggetto, ma prima che potessero raggiungerlo decollò verticalmente e sparì quasi istantaneamente dalla loro vista. Il giorno dopo, una pattuglia scopri tre tracce sul terreno nel luogo dove la notte precedente si trovava l’oggetto; vennero fatti dei calchi delle tracce riscontrate e delle misurazioni di radioattività, che indicarono una presenza di radiazioni superiore alla norma.

 Lo Skywatcher e ricercatore John Lenard Walson, alcuni giorni fa ha soggiornato nella foresta per più notti  per  cercare di vedere cosa sarebbe successo, visto che  in quella zona ancora oggi avvengono molti avvistamenti . John, equipaggiato con telecamere infrarosso e termiche, è riuscito a documentare alcuni avvistamenti UFO,  ma anche la presenza di misteriose entità nella foresta  e forse l’atterraggio di un UFO.

Guardate questi video:


 Oliviero Mannucci

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.