domenica 15 marzo 2015

Radiazioni a Fukushima punte di contaminazione dell’acqua del 7.000% continuano a riversarsi nell’oceano

Le squadre di pulizia che cercano di mitigare l’infinita crisi radioattiva di Fukushima in Giappone pone molti problemi, di recente dopo che i sensori di monitoraggio di uno sgrondo di scarico ha rilevato un enorme picco dei livelli di radiazione nelle acque di scarico versate nell’Oceano Pacifico
 
La Tokyo Electric Power Company, dice che i livelli di radiazione erano  da 70 volte, fino al 7.000 percento, superiore al normale, inducendo un arresto immediato delle pompe di drenaggio. Le prime letture sono  avvenute intorno alle 10:00 ora locale del 22 febbraio, scatenando allarmi non una ma più volte, per i livelli di radiazione di livelli estremamente elevati.
“I livelli di emissione dei raggi emettono principi beta, come lo stronzio-90, hanno misurato tra 5.050 e 7.230becquerel per litro di acqua 10:20-10:50 “, ha riferito The Japan Times . “TEPCO ritiene che i livelli di radioattività di falda dello stabilimento scaricati a mare siano al di sotto del 5 becquerel.”
TEPCO ha tamponato la fuoriuscita dell’acqua radioattiva che durava da tutto il giorno Lo sgrondo d’acqua è stato subito tamponato per evitare ulteriori emissioni di radiazioni, ma le perdite come riferito sono continuate per tutta la giornata, con livelli di radiazione si aggirano tra 10 e 20volte superiore al normale.
Tepco dice di non sapere cosa ha causato quei picchi improvvisi di radiazione. 
Con le indagini sull’emergenza dell’impianto e il monitoraggio di altri sensori, non abbiamo ragione di credere che i serbatoi di stoccaggio delle acque reflue radioattive siano trapelate,” ha dichiarato un funzionario dell’impianto ai media. “Abbiamo chiuso lo sgrondo [di riversamento d’acqua nella baia]. Stiamo monitorando i sensori per capirne l’ulteriore tendenza. “
Le molteplici perdite segnalate a Fukushima generano 400 tonnellate di nuovi rifiuti radioattivi quotidiani 
Appena quattro giorni prima della fuoriuscita radioattiva, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica si è congratulata con TEPCO per i suoi sforzi di pulizia continui nel sito di Fukushima. Questo nonostante numerose altre perdite radioattive, alcune delle quali piuttosto importanti, che si sono verificati negli ultimi mesi presso l’impianto sigillato.
Ricordiamo che nell’ottobre 2013, per esempio, non è andato a buon fine, un trasferimento dei reflui radioattivi da un serbatoio di stoccaggio,  ad un altro che ha portato più di quattro tonnellate di fanghi altamente contaminanti sono stati oggetto di scolo nel terreno circostante. Non molto tempo prima di questo, 300 tonnellate di rifiuti radioattivi hanno riferito siano stati scaricati da un altro serbatoio di stoccaggio vicino.
Come abbiamo già riportato all’inizio del mese, un lavoratore è morto dopo essere caduto in un serbatoio di stoccaggio radioattivodurante un controllo di routine. Il contenitore di 33 piedi che ingoiato l’uomo è uno dei molti del sito che contiene una porzione di 400 tonnellate di acqua altamente radioattiva generati giornalmente a Fukushima.


Fukushima: Lavoratori costruiscono un nuovo serbatoio di stoccaggio quotidiano, ma questo non può durare all’infinito…


The Japan News riferisce che i grandi serbatoi di stoccaggio in grado di contenere fino a 2.900 tonnellatedi acqua contaminata sono in costante costruzione presso il sito, fino a un nuovo serbatoio quotidiano. Ad un certo punto, però, le altre misure adottate all’esterno dovranno essere messe in opera, in quanto c’è tanto spazio a disposizione per costruire più serbatoi.
Secondo The Ecologist , il Reattore 3 il carburante di stoccaggio in comparto stagno contiene  ancora più di 89 tonnellate base di plutonio , combustibile misto a ossido che, se il carburante a tenuta stagna dovesse perdere o asciugarsi, potrebbe tradursi in un altra importante fusione del reattore. Il Reattore 3, come ricorderete, ha subito un crollo completo nel 2011, ed ha portato il nocciolo del reattore in caduta attraverso il pavimento del fondo del recipiente di contenimento. 
Il grafico al seguente link, è stato messo insieme pochi giorni dopo lo tsunami e terremoto che ha colpito Fukushima, la composizione delle esposizioni alle radiazioni, provengono da varie fonti.
Il grafico può essere usato per quantificare la minaccia associata a ciascuna perdita: Blog.XKCD.com.
NaturalNews traduzione imprentau  de Sa Defenza
Tratto da:  terrarealtime

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.