mercoledì 4 giugno 2014

Misteriosa moria di mammiferi lungo la costa del Pacifico: conclusa un’indagine federale

Si è appena conclusa un’indagine federale in merito alle morti misteriose di mammiferi lungo la costa del Pacifico. Nel corso degli ultimi anni, foche e trichechi hanno riportato svariate lesioni cutanee, problemi respiratori, stanchezza, perdita di pelo e vari altri sintomi che i ricercatori faticano ad identificare

 L’indagine, cominciata nel 2011, non molto temo dopo il disastro di Fukushima in Giappone, ha coinvolto gli scienziati della NOAA e del Fish and Wildlife Service, che in questo lasso di tempo hanno esaminato centinaia di esemplari con questa malattia misteriosa.

Marine_mammals_mysteriously_dying_in_record_numbers_along_West_Coast 

Concentrati pricipalmente in Alaska, i casi si sono via via resi meno frequenti. E i trichechi del Pacifico, sono ora stati rimossi dai casi di mortalità inusuale. Parte del problema è che non abbiamo un test diagnostico“, ha dichiarato Joel Garlich-Miller, al sito ADN.com. Non possiamo dire, ‘Ok, quest’animale ha una malattia.” Secondo gli scienziati NOAA, la misteriosa malattia è caratterizzata da cambiamenti insoliti negli organi interni degli animali, compreso l’accumulo di sangue nei polmoni e ingrossamento del cuore. Molte delle creature colpite hanno mostrato lesioni al fegato e varie emorragie. Tra le cause, l’avvelenamento da radiazioni prodotte dal disastro di Fukushima, dal momento che molti sintomi indicano chiaramente tale tipo di avvelenamento. La graduale scomparsa dei casi, tra l’altro, avvalorerebbe questa ipotesi. Foche e trichechi mangiano del pesce oceanico nella loro dieta ordinaria, mettendo un ulteriore punto a favore di tale tesi. Anche perchè grandi quantità di pesce contaminato venne ritrovato nei pressi del Giappone pochi giorni dopo il terribile terremoto che colpì il paese del Sol Levante. Per qualcuno di misterioso in questo caso non c’è nulla. Tutto sembrerebbe andare verso quella direzione. Ma l’indagine è stata appena conclusa e si attendono dati ufficiali. In attesa di conferme. 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.