domenica 13 luglio 2014

Nave dei veleni ferma al largo dell'Isola ( Sardegna). Ark Futura: sul cambio di rotta è mistero


Doveva essere in navigazione verso le acque inglesi di Southampton, invece per sei giorni ha scarrocciato al largo delle coste sarde, tra Arbatax e Siniscola
http://www.corriere.it/methode_image/2014/07/02/Interni/Foto%20Gallery/DV1803465_MGTHUMB-INTERNA.jpg
La nave Ark Futura con il suo carico di morte

Dopo aver scaricato le armi chimiche siriane nel porto di Gioia Tauro, la nave mercantile danese Tauro l'Ark Futura, anziché puntare la prua in direzione Inghilterra ha fatto rotta sull'Isola. Venerdì scorso, un giorno dopo aver lasciato il porto calabrese, è comparsa all'orizzonte nel mare ogliastrino. Poi spinta dallo scirocco è arrivata fino a Siniscola. Il Gruppo Grendi ha fatto sapere di non aver più nulla a che fare con il cargo danese, e allora cosa ci fa in Sardegna la nave che ha portato le armi chimiche siriane fino all'Italia?
Bo Nielsen, managing director della Ark, chiarisce via email dalla Danimarca: "L'Ark Futura ha dovuto aspettare un paio di giorni prima di potersi dirigere verso il porto successivo. Questa è la ragione per cui la nave è in attesa. La fermata nel Mediterraneo sarà anche così l'occasione per l'equipaggio per rilassarsi nella bella dell'estate italiana. La nave si trova in acque internazionali e lontano dalla costa italiana". In realtà, le tracce lasciate sul sito MarineTraffic.com raccontano che la nave si è trovata anche a 20 km dalla costa.

Fonte 

Commento di Oliviero Mannucci: notare come sull'argomento la quasi totalità dei TG delle principali reti televisive italiane, non faccia parola.



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.