lunedì 11 maggio 2015

Scienziati prendono in giro ufologi, ma poi scambiano Forno micro onde dell'osservatorio per segnali E.T !

Australia. 17 anni per spiegare i “segnali alieni”: era il micro onde 

 http://www.jndyos.com/Epifania/Vignette/Cometa.jpg

Per 17 anni si sono interrogati e hanno indagato su queli strani segnali a cui non riuscivano a dare alcuna spiegazione. 

Gli astrofisici si sono dunque impegnati per quasi due decenni al fine di trovare una spiegazione a quei "raggi peryton" avvertiti presso il radiotelescopio dell'osservatorio di Parkes, in Australia. Potevano forse essere interferenze aliene, di civiltà che volessero comunicare con la Terra?
A svelare infine il mistero è stata poi, lo scorso gennaio, una dottoranda, Emily Petroff. La spiegazione non ha potuto fare a meno di scatenare ironie e sorrisi: a lei, infatti, e è bastato studiare il monitor, per capire che quei raggi misteriosi non provenivano dallo spazio, ma dal forno a microonde dell'Osservatorio. Il radiotelescopio era disturbato quando si usava l'elettrodomestico tenendolo aperto.

Fonte

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.